Home » Benessere » Vaccini anti influenzali: parte anche la Sicilia

Vaccini anti influenzali: parte anche la Sicilia

L’anno scorso, a causa degli scandali e sospetti su alcune partite di vaccini, si è avuto un drastico calo nelle campagne di protezione contro l’influenza. Il risultato è stato un aumento dei ricoveri e dei casi gravi, soprattutto tra gli anziani. Nell’insieme l’annata influenzale 2015 non è andata malissimo, ci sono state meno vittime, ma la epidemia è durata fino a maggio colpendo più persone.

Quest’anno si vuole correre ai ripari e alcune regioni italiane hanno acquistato subito i vaccini per il 2016. Il Piemonte tra i primi, poi la Toscana e ora tocca alla Sicilia che ha già portato a casa 57.000 dosi di vaccino. Sembrano molto poche se si considera che la Sicilia conta circa 5 milioni di abitanti, ma il vaccino come si sa è consigliato solo per alcune categorie (anziani, malati, bambini piccoli) e soprattutto c’è tempo fino a gennaio per far arrivare altre dosi.

Come ogni anno, il vaccino verrà dispensato gratuitamente agli aventi diritto nei centri vaccinali, negli ambulatori dei medici e presso i pediatri di famiglia. L’anno scorso nell’isola sono morte 78 persone di influenza, ma altre sono decedute per le complicanze post-influenza. Ci furono, invece, solo due morti sospette per reazioni al vaccino…motivazione mai confermata. L’obiettivo delle vaccinazioni è sia proteggere la persona che si vaccina che proteggere altri dal contagio. Se fossimo tutti vaccinati l’influenza durerebbe poche settimane soltanto. Ricordiamo che è buona abitudine vaccinarsi alla presenza del medico e che dopo la puntura è bene attendere qualche ora prima di tornare a casa, proprio per evitare eventuali reazioni allergiche in ambienti privi di assistenza.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico