Home » Benessere » Organi artificiali: prime "stampe" in Cina

Organi artificiali: prime "stampe" in Cina

Si è cominciato creando dei “calchi” sui quali far crescere i tessuti, poi non c’è stato più limite. Oggi le stampanti 3D, meravigliose macchine che “fotocopiano” la realtà tridimensionale, sono usate per tutto. In particolare per la medicina, perchè si pongono come possibile alternativa alla donazione di organi umani. Non che ci sia qualcosa di negativo, nel donare, ma spesso il dramma per chi riceve l’organo è sapere di dovere la vita alla morte di qualcun altro.

Se l’organo viene invece fabbricato apposta si elimina l’aspetto psicologico del trapianto, ma anche tante altre cose come la crisi di rigetto dovuta a incompatibilità. Si era cominciato ad “allenarsi” creando i bronchi, i nervi e parti del cuore… oggi, però, in Cina si supera un nuovo limite e la stampante 3D è riuscita a riprodurre blocchi di cellule staminali! Avviene presso la Tsinghua University di Pechino, dove i ricercatori hanno “stampato” proprio le basi della vita con le quali hanno poi costruito in laboratorio degli organi veri!

Il lavoro ha visto la collaborazione dei cinesi con i ricercatori americani della Drexel University di Philadelphia, e insieme hanno usato un nuovo sistema di stampa per produrre una griglia tridimensionale concepita per far crescere il corpo embrionale. Dopo la stampa, le neocellule si riproducevano in massa da sole, nell’arco dei primi sette giorni, garantendo quindi la rapida formazione dei tessuti. Una volta imparato a creare le cellule staminali davvero non ci saranno più limiti. Si potranno far nascere già programmate e ottenere in poche settimane fegati, cuori, retine e reni e così via… per ora solo un sogno, perché la fabbrica di organi vera e propria richiede molti altri studi. Ma le prime briciole di realtà esistono già, e sono sulle dita dei ricercatori medici di Pechino in questo momento esatto.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico