Home » Benessere » Meningite fulminante a Terni: una intera scuola sotto controllo

Meningite fulminante a Terni: una intera scuola sotto controllo

La meningite continua a diffondersi nel centro Italia, sebbene abbia comunque raggi limitati di azione, quasi sempre in Toscana e dintorni. Causata da un batterio, talvolta anche dai virus, questa malattia che attacca le membrane protettive del cervello può avere diversi stadi di gravità. Finora in Toscana si erano avuti molti contagi e solo un paio di decessi, ma la notizia che arriva da Terni, in Umbria, si fa già più grave.

Una donna di 45 anni, maestra elementare, è stata ricoverata per forti dolori alla testa e febbre due giorni fa. La diagnosi è stata da brivido: meningite fulminante, quella che di solito porta alla morte. La donna, attualmente, è in coma in Rianimazione presso l’ospedale Santa Maria. Nella speranza che si salvi, sebbene ridotta al lumicino, si deve pensare anche al lavoro della donna e al luogo in cui si è sentita male: una scuola.
E’ stata contagiata lì? Ha portato lei il contagio tra i bambini? Non si sa ancora se ci sono altri casi, in giro, ma nel dubbio è scattata immediata la profilassi nell’istituto dove la donna lavora. La denuncia è stata fatta alla USL 2 dell’Umbria ed è stata disposta la somministrazione di antibiotici ai parenti stretti, al personale della scuola e anche ai bambini e alle loro famiglie. Nell’attesa di sapere come evolverà la situazione della maestra, si torna a parlare di informazione e protezione. Il ritorno della meningite e il fatto che sia concentrata in queste poche province del centro non deve far rilassare il resto del Paese ma anzi intensificare i controlli sanitari ovunque.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico