Home » Benessere » "Med-el" e la solidarietà italiana ridanno l'udito a una bimba africana

"Med-el" e la solidarietà italiana ridanno l'udito a una bimba africana

Una storia nata per caso… da una bambina bellissima ma sola, che gioca su una spiaggia della Costa D’Avorio senza mai emettere un suono. Perché non sa parlare, non può, non avendo mai udito un suono in vita sua. Djaneba è sorda e questo, in Costa D’Avorio, è una condanna per tutta la vita. Ma i turisti che l’hanno capito hanno deciso di aiutarla.

Scatta così la solidarietà, grazie all’aiuto delle Nazioni Unite (la turista italiana che l’ha incontrata lavora per loro) e grazie all’aiuto di associazioni e missioni italiane che mobilitano l’IRCCS di Trieste, centro di eccellenza per gli impianti uditivi cocleari. Mobilitato anche il direttore della Struttura Complessa di Audiologia e Otorinolaringoiatria, la dottoressa Orzan, e così a luglio di quest’anno Djaneba arriva in Italia con la famiglia. Le sue spese sono sostenute dalla Fondazione Luchetta, insieme alla collaborazione di: Fondazione Akusia Onlus, che dona l’impianto, l’azienda produttrice “Med-el”, che ne offre la manutenione costante anche dopo il ritorno in Africa, e la Fondazione Bambini del Danubio che finanzia l’intervento chirurgico.

Djaneba viene operata all’inizio di settembre e dopo inizia la riabilitazione. Oggi possiamo dire che sta bene e sta scoprendo la bellezza dei suoni, anche quello della propria vocina. Il risultato è soddisfacente e non solo ha ridato l’udito a una bambina ma ha evidenziato la grande attività di queste associazioni e fondazioni che veramente usano i soldi raccolti per aiutare bambini sfortunati tra Africa e paesi poveri di mezzo mondo. Un curriculum di fiducia che permetterà di aprire nuove strade alla solidarietà e altre “Djaneba” vivranno la stessa fortuna in futuro.

admin

x

Guarda anche

Ritrovarsi (vivi) dopo il tumore. La storia che commuove il web

Tra tante notizie di guerra, minacce, pestaggi e femminicidio… ogni tanto ci vuole qualcosa che ...

Condividi con un amico