Home » Benessere » I superbatteri esistono. Individuati in Cina

I superbatteri esistono. Individuati in Cina

Finora erano solo ipotesi, allarmi, illazioni. Da ieri sono realtà. In Cina, dall’Università dell’Agricoltura, fanno sapere di aver isolato e analizzato il gene che permette ad alcuni batteri molto diffusi (e potenzialmente mortali) di diventare imbattibili e resistenti a qualsiasi attacco di antibiotico conosciuto. Il gene si chiama “mcr-1” e si ritrova in batteri come Escherichia Coli o Klebisella Pneumoniae, responsabili delle febbri intestinali e della polmonite.

Entrambe le malattie sono ancora curabili, ma se si protraggono troppo a lungo possono diventare mortali. Ed è questo il rischio che si corre con questo tipo di batteri se, una volta entrati in azione nel corpo, non si riescono più a fermare. Inoltre, grazie a questo gene che li rende immortali, possono diffondersi da un ceppo all’altro e quindi avere mille facce e durare davvero in eterno, diventando molto contagiose e pericolose. Lo studio cinese parte dall’Università dell’Agricoltura perchè questi batteri finora sono stati individuati negli animali di allevamento (polli, maiali) e in alcune confezioni della loro carne in vendita nel Paese. Il 15% presentava questo tipo di batterio resistente.

Ciò significa che presto potrebbe passare dall’animale all’uomo e in quel caso non sappiamo che risvolti potrà avere. Gli esperti usano parole drammatiche, parlano di sicura epidemia che girerà per il mondo… e non dicono “se succederà” ma “quando succederà”, perché è inevitabile. Tutto questo si sarebbe potuto evitare se almeno noi esseri umani avessimo fatto attenzione e ascoltato i consigli dei medici. L’abuso di antibiotici, assunti anche per curare banalissimi disturbi passeggeri, ha reso le malattie potenti e assolutamente immuni a un nemico -i farmaci antibiotici- che ormai conoscono molto bene, e che sono per loro come una sorsata di acqua fresca. L’era post-antibiotica è molto vicina. Troveremo una soluzione prima che sia tardi?

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico