Home » Benessere » Molecole naturali e farmaci, insieme contro le recidive tumorali

Molecole naturali e farmaci, insieme contro le recidive tumorali

L’organizzazione non governativa internazionale e interdisciplinare Getting to Know Cancer (Conoscere il cancro) è un gruppo di 180 esperti scienziati di tutto il mondo -anche italiani- che uniscono i propri sforzi per studiare a fondo questa malattia che ha migliaia di sfaccettature diverse e che richiede decine di soluzioni. La cosa che più preoccupa gli scienziati sono le recidive, ovvero il ritorno della malattia quando sembrava già sconfitta.

Se il corpo ha risposto bene alle chemio fino a far sparire il tumore, come mai questo torna? E come mai quando torna, a volte non risponde più alle stesse cure? Il lavoro contro le recidive ha portato gli scienziati a scoprire l’azione valida di alcune molecole, presenti in natura, la cui tossicità bassa si può usare come nuova arma contro il cancro. Se indirizzate nel modo giusto, le molecole aiutano il corpo a rispondere bene alle cure e dunque a guarire di nuovo.

Il gruppo di studio si è basato soprattutto sulla “apoptosi”, cioè quel processo di morte cellulare con il quale di solito si riesce a sconfiggere il tumore. Se le cellule si adeguano a un tipo di sostanza non muoiono più quando vengono attaccate da essa. Ecco l’utilità delle molecole a bassa tossicità che, mescolate a trattamenti chimici già in uso, assumono una potenza nuova e maggiore, in grado di ingannare la recidiva e distruggere di nuovo il cancro. Tra le molecole in uso: la quercetina, la genisteina e il resveratrolo (quest’ultimo presente anche nel vino!).

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico