Home » Benessere » Una "emoticon" per ricordare a tutti di usare il preservativo

Una "emoticon" per ricordare a tutti di usare il preservativo

I ragazzi non usano il preservativo, gli adulti non lo usano più. L’ignoranza dei più giovani si intreccia a quella degli adulti (“mi basta la pillola”) e alla leggerezza degli anziani che si credono al sicuro dalle gravidanze grazie all’età. Ma il problema, in un rapporto sessuale, non è solo la gravidanza indesiderata. Esistono decine di malattie che si trasmettono col contatto sessuale e da quelle, la pillola, non ci protegge affatto.

AIDS, HPV, clamidia, sifilide, allergie… tutto questo si può fermare soltanto con un preservativo, ovvero con il classico cappuccio di lattice che protegge il pene e di conseguenza la vagina dallo scambio di liquidi. Una delle case più famose per la produzione di preservativi è la Durex, la quale ha deciso di reagire contro la crisi e il disinteresse globale della gente trasformandosi in una “emoji”, ovvero una “emoticon”, la faccina espressiva che si usa a fine messaggio sui social network.

Non si sa ancora cosa rappresenterà questa faccina speciale, forse avrà la forma di un condom oppure sarà rivestita da un cappuccio… i designers sono già al lavoro e forse la vedremo in circolazione entro il 2016. Lo scopo è farla entrare nell’uso abituale della quotidianità dei ragazzi, soprattutto, che sempre più precocemente (e incoscientemente) si avvicinano al sesso. Lo fanno soprattutto con gli sconosciuti, usandolo come un “gioco divertente”, privi di una educazione che dovrebbero dare le famiglie sempre più assenti. Ma l’educazione richiede tempo e mentre si rimedia a questa lacuna grave, occorre protezione. Si spera che la faccina allegra del preservativo inviti sempre più persone a riavvicinarsi a questa pratica sana e utile.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico