Home » Benessere » Approvato il vaccino che potrà combattere l'esposizione all'antrace

Approvato il vaccino che potrà combattere l'esposizione all'antrace

Prevenire una sospetta o confermata malattia causata dall’esposizione al Bacillus anthracis, il batterio dell’antrace, è l’obiettivo del vaccino BioThrax, per il quale la Food and Drug Administration americana ha approvato una nuova indicazione. Questo vuol dire che il farmaco potrà ora essere impiegato per per prevenire la malattia dopo l’esposizione alle spore di antrace. Il prodotto è stato omologato per le persone dai 18 ai 65 anni di età in combinazione con il trattamento antibiotico consigliato. BioThrax, prodotto da Lansing Emergent BioDefense Operations LLC, azienda con sede a Lansing, Michigan, è stato approvato per la prima volta dalla Fda nel 1970 per la prevenzione della malattia provocata dall’antrace nelle persone ad alto rischio di esposizione. Soprattutto quando trasmessa per via inalatoria, ricorda l’ente regolatorio americano, la malattia da antrace è fatale se non prontamente trattata.

Nuova arma contro il bioterrorismo, dunque: l’antrace è a rischio di attacchi biologici soprattutto perché le sue spore sono molto stabili e facili a disperdersi. Anche se è raro, le persone possono contrarre la patologia con il contatto con animali infetti o prodotti animali contaminati. “Con l’approvazione di oggi di BioThrax, abbiamo un vaccino che può essere utilizzato, insieme al un trattamento antibiotico, per prevenire la malattia dopo l’esposizione alle spore di antrace”, ha detto Karen Midthun, direttore del Centro della Fda dedicato ai prodotti biologici. BioThrax è il primo vaccino a ricevere l’approvazione in base alla ‘regola degli animali’, che consente di acquisire dati di efficacia sugli animali e utilizzarli come base per l’autorizzazione, quando i trial sugli umani non sono etici o fattibili.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: ecco come muoversi prima che inizino le scuole

Ormai è legge e le proteste non valgono più niente. Una legge che tende a ...

Condividi con un amico