Home » Benessere » Alimentazione e lavoro: ecco come "sopravvivere" alla pausa pranzo

Alimentazione e lavoro: ecco come "sopravvivere" alla pausa pranzo

Pausa pranzo, questa sconosciuta! Sempre meno persone, in Italia e nel mondo, si prendono il classico “break” di mezzogiorno per ricaricare le energie, staccando dal lavoro di ufficio o manuale per mangiare e rimettersi in sesto. Ma come mai si salta questo importante momento della giornata? Primo, perché non si riesce a staccare la spina dal lavoro; secondo perché si preferisce passare quella mezzora o ora libera chattando sui social; terzo, perché molti dichiarano di sentirsi troppo appesantiti dopo pranzo e di non riuscire più a concentrarsi sul lavoro.

Ma la pausa pranzo ci vuole. Non è uno scherzo. Quei 30 o 60 minuti che staccano la giornata in due blocchi servono proprio per evitare che il cervello vada in tilt, e per permettervi di recuperare nuova energia, dopo quella perduta durante il lavoro. E la pausa pranzo si può vivere correttamente se si seguono alcune semplici regole. La prima, quella più scontata: MAI SALTARE la pausa pranzo! La seconda, quando andate in pausa spegnete cellulari e computer … dovete mangiare o riposare, non continuare a stressarvi con i problemi degli amici. Terza regola, evitate di parlare di lavoro. Siete lì per staccare… chiacchierate di sport, di uomini carini, di fidanzate, di viaggi e non vi deprimete.

La quarta regola sacra è quella di prendervela comoda, col pranzo. Non andate in pausa gli ultimi dieci minuti, andateci subito così potrete gustarvi il pasto con calma e con soddisfazione. Mangiare velocemente significa digerire male… e con una cattiva digestione arriva il sonno e addio lavoro! Quinta regola, muovetevi più che potete. E’ vero che la pausa pranzo ha il tempo limitato, ma magari potete uscire dall’ufficio e andarla a fare al parco, a piedi! O se abitate vicino al mare, scendete a mangiare il panino in spiaggia. Ma anche in città potete approfittare e andare a mangiare in qualche locale vicino al luogo di lavoro, approfittando per fare shopping sulla via del ritorno. Girare per vetrine è anche questo un ottimo sport.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, fertilità maschile messa a rischio dal rumore

La fertilità maschile messa a rischio dal rumore. L’allarme arriva da uno studio condotto dall’università ...

Condividi con un amico