Home » Benessere » Il foglietto illustrativo dei farmaci si fa "digital"

Il foglietto illustrativo dei farmaci si fa "digital"

La conoscenza di posologia, effetti collaterali e caratteristiche ora passa per smartphone e tablet. Nasce infatti  il “Bugiardino digitale”, un’applicazione per Android e Iphone che permette di ricevere sul proprio apparecchio il foglietto illustrativo aggiornato di qualsiasi medicinale, soggetto a prescrizione o da automedicazione. L’app, presentata a Milano, ha ricevuto il patrocinio dell’Agenzia Italiana del Farmaco. A dare un impulso a questa innovazione voluta dalla Federazione Ordini Farmacisti Italiani è stato il cambiamento della normativa italiana che ha stabilito che, quando il foglietto illustrativo di un farmaco subiva modifiche, anziché ritirare il medicinale e procedere a un nuovo confezionamento, sarebbe stato il farmacista a stampare il nuovo foglietto illustrativo e a consegnarlo al paziente. Tuttavia non sempre la stampa di diversi fogli risultava comoda per il paziente e pratica per il farmacista. “A supporto di questa manovra ci siamo posti l’obiettivo di fornire un servizio di supporto efficace e alternativo che fosse: economico, veloce, al passo con i tempi, ecologico e sicuro – dice Claudio Maiocchi, Managing Director di Digital Solutions, la società che realizzato tecnicamente l’app -. Grazie a questo sistema gli utenti potranno scaricare gratuitamente l’applicazione, effettuare la registrazione e ricevere gli aggiornamenti dei foglietti illustrativi in modo semplice e sicuro”.

Il servizio ai cittadini è  completato da una “web app” accessibile all’indirizzo www.bugiardinodigitale.it. “È evidente che questo strumento risponde anche ad altre esigenze – spiega il presidente della Federazione Andrea Mandelli – è abbastanza frequente che il paziente, una volta aperta la confezione, perda o getti il foglietto illustrativo del medicinale: una circostanza potenzialmente pericolosa sempre, ma in particolare quando si tratta di farmaci che non si impiegano di frequente. Grazie all’app è possibile recuperare sempre e comunque il foglietto illustrativo corrispondente senza incorre in errori. Mi sembra un contributo importante alla sicurezza dell’impiego dei medicinali. Inoltre con il sistema il paziente può costruire una banca dati personale dei farmaci che ha assunto e assume”.

admin

x

Guarda anche

Sperimentazione clinica, l'Ue rafforza le tutele

Sperimentazione clinica, il caso dei sei volontari ricoverati in Francia, di cui uno morto, riaccende ...

Condividi con un amico