Home » Benessere » Se il piccione scopre il tumore …

Se il piccione scopre il tumore …

E se un domani la diagnosi del tumore la facesse il “dottor Piccione”? No, non un medico con un cognome strano, proprio un volatile… di quelli che vediamo (e odiamo) nelle nostre piazze tanto spesso. La ricerca, alquanto strana, viene dalla autorevole rivista scientifica PLOS ONE e si baserebbe su alcuni test portati avanti dall’Università dell’Iowa (USA) che ha usato proprio i piccioni e le loro capacità per scoprire il cancro.

Dopo il fiuto dei cani, che pare sappiano annusare l’odore delle cellule cancerogene e dopo l’istinto dei gatti che si struscerebbero sulle parti malate del padrone, il piccione pare possa essere usato allo stesso modo come diagnosta. Sappiamo già che i piccioni sono in grado di distinguere volti, lettere dell’alfabeto e quadri ma ultimamente pare sappiano individuare con chiarezza l’immagine di un tessuto malato da quella di uno sano. Sono stati istruiti a far questo da alcuni ricercatori americani, che li premiavano quando indovinavano la foto giusta.

In appena due settimane gli uccelli erano in grado di fare da soli la diagnosi. E la cosa sconvolgente è la precisione con cui individuano l’immagine del tessuto malato: 85%! Possiamo affidarci quindi ai deliziosi abitanti di Piazza San Marco per avere risposte celeri sulla nostra salute? Attenzione a correre con la fantasia, questo no! Però è vero che aggiungendo questo sistema diagnostico “naturale” a quelli scientifici e tecnologici avremo un margine di errore quasi inesistente. E si sa bene che la precisione nelle diagnosi di tumore è importantissima per salvare vite umane. Ok, cari piccioni, da oggi in poi sopporteremo meglio la vostra invasione e i vostri odiosi escrementi … se in cambio avremo tanto beneficio!

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico