Home » Benessere » Medicina estetica, italiani sempre più informati

Medicina estetica, italiani sempre più informati

Diffida dai trattamenti low cost, ha sete di informazioni, che spesso trova su mezzi di comunicazione sempre più attenti al tema: è l’identikit dell’italiano al cospetto della medicina estetica, rispetto alla quale i cittadini sono sempre più informati. Presenta dati confortanti la Società di medicina estetica pratica – Ampis in occasione del congresso Ampic 2015 al Centro Congressi di Humanitas University di Rozzano (Mi), secondo cui l’80% di chi si rivolge ai centri di medicina estetica per una visita preventiva conferma l’inizio di un trattamento. “Fino a 10 anni fa alla maggior parte delle visite preliminari – spiegano gli esperti – non corrispondeva un trattamento effettivo, complice anche la minore informazione da parte della stampa”.

Quello informativo è uno degli aspetti che gli esperti hanno più a cuore, nell’ottica di una maggiore sicurezza e di un risultato migliore. “È indispensabile rivolgersi a personale qualificato, professionisti del settore, che usano prodotti sicuri e garantiti – sottolinea Cinzia Forestiero, membro del board Ampis – Occorre informarsi preventivamente sul medico che interviene e sui prodotti che vengono utilizzati. Ci sono dei costi medi al di sotto dei quali si rischia di incorrere in trattamenti che non sono sicuri in quanto presentano costi inferiori a quelli dei singoli prodotti. Un filler che scende sotto i 250 euro non è consigliato; il botulino, altro trattamento molto richiesto, ha un prezzo minimo medio di 300 euro. I costi medi della biorivitalizzazione, invece, sono di 150 euro. Il medico è obbligato a scrivere, una volta terminato il trattamento, i propri dati, il prodotto che ha usato e la relativa quantità. Il consiglio che sentiamo di poter dare è di diffidare dai trattamenti ‘low cost’: la nostra professione deve garantire la libertà e la sicurezza del paziente”.

admin

x

Guarda anche

Sicurezza in auto con i consigli di Diabolik

Viaggi in auto più sicuri con i consigli di Diabolik. Il celebre personaggio dei fumetti ...

Condividi con un amico