Home » Benessere » Soffri di psoriasi? Oggi c'è un sito per informarti

Soffri di psoriasi? Oggi c'è un sito per informarti

Alla comparsa dei primi sintomi, il primo interlocutore, oggi, è il web. Un fenomeno che riguarda molte patologie, inclusa la psoriasi. Ecco perché Leo Pharma ha creato un portale apposito, “QualityCare”, per dare informazioni a 360 gradi su questa patologia. Il sito, presentato a Roma, è dedicato ai pazienti con psoriasi lieve-moderata, ed è stato validato e certificato da due società scientifiche, SIDeMaST e Adoi. Di supporto al sito anche l’applicazione per smartphone “MyPso”, scaricabile gratuitamente. Punti di forza del nuovo portale, le sezioni “Nutrition”, con consigli su cibo e ricette “Pso-Ok”, senza però dimenticare il gusto e il piacere di mangiare; “Chiedi all’esperto” con la consulenza online di un dermatologo, e le “Pillole informative” aggiornate ogni giorno e dedicate a tutte le tematiche che ruotano intorno alla psoriasi. Registrandosi sul portale “QualityCare” (http://www.qualitycare.it) e inserendo i propri dati sarà possibile avere accesso ad una homepage ricca d’informazioni personalizzate per conoscere e gestire al meglio la psoriasi, patologia cronica e recidivante con la quale molti pazienti convivono quotidianamente.

Il web è oggi una fonte primaria di informazione: un italiano su due ricerca attivamente notizie su malattie e terapie sul famoso “Dottor Google”. Tra i 35 e i 44 anni la percentuale sale al 69%. Ma il camice bianco rimane ancora un punto di riferimento: l’85% si rivolge al medico generico, il 68% allo specialista. Si cerca o si legge soprattutto su siti, blog e forum, con questi ultimi utilizzati mediamente da un utente su quattro. È la fotografia scatta dall’indagine di Gfk Eurisko che ha indagato qualitativamente anche come il web sia punto di riferimento per i pazienti colpiti da psoriasi. “Il portale che lanciamo oggi – spiega Paolo Cionini, General manager Leo Pharma Italia – è un esempio di come si possa fare “awareness” sulla psoriasi, ma non solo: la nostra presenza online è garantita, infatti, anche da un altro grande portale informativo dedicato ai tumori della pelle non melanoma e in special modo alla chetatosi attinica”.

admin

x

Guarda anche

Cosa mangiare se si ha la psoriasi?

In Italia soffrono di psoriasi due milioni di persone, in maniera più o meno grave ...

Condividi con un amico