Home » Benessere » Via libera ai farmaci "genici" su base staminale

Via libera ai farmaci "genici" su base staminale

Le staminali… da quando ne è stato scoperto il potenziale immenso se n’è parlato, se n’è speculato, si è tentato di tutto e per tutto. Alcuni di questi “tentativi” sono divenuti truffe come la terapia STAMINA di Davide Vannoni, altre sono rimaste nel limbo dei laboratori di ricerca. Altre ancora hanno dimostrato di poter diventare farmaci veri ed efficaci. Per approvarli, però, occorrono sicurezze assolute perché ne va della salute e della vita umana.

Così, quando arriva la notizia che la “Agenzia Italiana del FArmaco” (AIFA) ha autorizzato la produzione di medicinali basati su cellule staminali e sulla ingegnerizzazione del sistema immunitario, sappiamo bene che non è stato fatto a cuor leggero ma dopo attenti studi e verifiche impegnate. Sarà “MolMes” a produrre questi medicinali dedicati ad una specifica terapia genica. “MolMes” è un’azienda specializzata nella lavorazione di farmaci su base genica e prima di ottenere questa autorizzazione ha dovuto passare verifiche molto serrate e prendere licenze di immissione in commercio rilasciate solo dalla European Medicines Agency.

Ottenere questo “via libera” è non solo un riconoscimento prezioso ma anche un primo passo verso un cambiamento del modo di concepire i farmaci. L’amministratore della “MolMes”, Claudio Bordignon, dichiara felice: “Siamo particolarmente fieri di questo risultato. E’ il coronamento di anni di lavoro impiegati, con serietà e dedizione, nel raggiungimento dei più elevati standard qualitativi per lo sviluppo e la produzione di terapie geniche”, tecniche che sono state sperimentate ma non solo… sono anche avvenute con lo scopo preciso di essere introdotte sul grande mercato. L’obiettivo è la sfida alle più grandi malattie del secolo e la certezza di poterle ora anche sconfiggere.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico