Home » Benessere » E' morto "Cannella", il primo dottore a quattro zampe d'Italia

E' morto "Cannella", il primo dottore a quattro zampe d'Italia

Si chiamava Cannella, era anziano ed era un dottore. Un dottore a modo suo, anche a sua insaputa, forse… dato che era uno splendido cane labrador. Cannella è morto ieri, a 12 anni, tanti per un esemplare della sua razza! Ma la sua vita ha segnato una svolta nella storia della medicina e nella gestione delle terapie ospedaliere. Infatti, Cannella è stato uno dei primi cani usati per la pet therapy in Italia e ha regalato sorrisi e nuove energie a tanti malati, soprattutto bambini.

Cresciuto presso la fattoria di Antropozoa, l’associazione che si occupa da 20 anni di attività assistite con gli animali, il cane era gestito e allenato dagli stessi proprietari che gestiscono insieme a lui tanti altri animali per la terapia psicologica alle persone ricoverate. E tantissima gente sta inviando messaggi di cordoglio alla fattoria, come se fosse morto un parente o un amico. Questo a testimoniare il grande valore che questi animali hanno, nella loro missione curativa. Cannella era un mito, tra i bambini e disabili, e veniva coccolato e amato da tutti. Ma serviva anche ad aiutare anziani con la demenza, reduci da incidenti e persone depresse.

Integrando il suo modo di essere, che per il labrador è tipicamente empatico ed espansivo, con le esigenze dei malati con cui interagiva, Cannella ha aiutato un gran numero di persone a ritrovare la forza per curarsi e vincere le malattie, oppure ha aiutato i malati terminali a vivere bene i loro ultimi giorni. I medici l’amavano con altrettanto trasporto, perché grazie a Cannella riuscivano a fare meglio il loro lavoro, anche quando diventava pesante e faticoso, soprattutto per i piccoli pazienti, che nel cane trovavano una distrazione in grado anche di lenire i dolori. Grazie a Cannella e a tanti altri cani come lui, si è messo a punto in Italia il “metodo Antropozoa”, una terapia psicologica che ha perfino rimesso in piedi dei pazienti che dovevano rimanere a letto per mesi!

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico