Home » Benessere » In America si prepara il primo trapianto di pene (il terzo al mondo)

In America si prepara il primo trapianto di pene (il terzo al mondo)

L’altro aspetto della guerra, quello che non si conosce molto bene, è legato ai danni dei sopravvissuti.. a volte molto peggiori di chi muore. Un esempio? Sono 1.367 gli uomini americani che, di ritorno dalle missioni in Medio Oriente, hanno riportato ferite agli organi genitali. Ferite talmente gravi da aver pregiudicato per sempre la loro vita sessuale. E se per alcuni questo è un “problema minore”, per un ragazzo di 20 anni è tutto.

La tecnologia e la scienza medica oggi consentono di eseguire il trapianto del pene. Due tentativi sono già stati fatti, dal 2006 ad oggi, uno in Cina (però fallito) e uno in Sud Africa che pare abbia avuto successo. Entro la fine del 2016, anche gli USA faranno questo esperimento, col primo trapianto di pene su un reduce dell’Afghanistan, devastato da una bomba. Sarà la John Hopkins University a tentarlo, con l’organo fornito da donatore deceduto e un lungo lavoro di microchirurgia per riallacciare tutti i singoli vasi sanguigni. Una vera impresa, ma che per molti giovani soldati rappresenta l’unica speranza per tornare come prima.

Attenzione, però, dicono i medici: bisogna parlar chiaro ed essere realistici. Il nuovo pene permetterà al soggetto di tornare esteticamente “come prima”, magari di avere una normale vita quotidiana ma quanto al sesso non è detto che si recuperi proprio tutto. Per esempio, il trapianto riguarda solo il pene… ma se il trauma ha coinvolto i testicoli potrebbe esserci comunque assenza di attività sessuale, o incapacità di procreare. Per quanto possa sembrare strano, a volte ridicolo, quando un soldato esce vivo da un attentato o da un’azione di guerra, la prima cosa di cui si assicura è se “il sesso funziona”. E’ una domanda ricorrente anche in tanti altri uomini, al risveglio dopo un incidente o una colluttazione. Per loro, il pene è il centro del mondo e un trapianto che per altri è “inutile”, invece, potrebbe ridare loro la vita e la gioia di viverla.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico