Home » Benessere » Influenza, inizio rallentato ma il picco arriva dopo Natale

Influenza, inizio rallentato ma il picco arriva dopo Natale

Quattro virus sotto l’albero! Ecco il regalino di quest’anno, perchè l’influenza stagionale è già in atto ma il picco è previsto per dopo le Feste. Attualmente, i dati del monitoraggio voluto e coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità, parlano di 314.600 casi. Le medie di contagio aumentano di migliaia di unità ogni settimana, come è normale che sia, eppure la partenza della malattia di stagione sta avvenendo molto lentamente rispetto alle previsioni.

Inizialmente si pensava che il picco sarebbe stato intorno a Natale ma ora è spostato. Un po’ perchè le temperature, non ancora fredde, non favoriscono la diffusione dei virus, un po’ perché sarà col Natale e il Capodanno -e relativi auguri di baci e abbracci- che ci scambieremo la malattia. Le aspettative sono sempre le stesse: tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie e alcune forme gastrointestinali. Il contagio parte inevitabilmente dalle scuole e dai luoghi di lavoro e si diffonde nelle famiglie. Inoltre, durante le Feste, l’abitudine a frequentare mercatini, cinema, supermercati favorisce la diffusione dei contagi. Tutto nella norma, dunque, tranne il picco massimo che viene spostato di un mese.

Ma siamo ancora in tempo per proteggerci. Considerato che il vaccino agisce in 20 giorni, vaccinarsi ora è l’ultimo momento utile possibile… dopo sarà inutile. L’obbligo, ripetiamo, sarebbe per bambini, anziani, persone con malattie croniche ma in generale viene esteso a tutti perché, diciamolo sinceramente, passare sette giorni a casa è anche bello ma non se la febbre vi riempie di dolori e di acciacchi. Inoltre, gli strascichi dell’influenza si trascinano anche alcune settimane dopo. Tutti incentivi che dovrebbero convincere anche gli ultimi indecisi a farsi fare quella piccola punturina (siringa e ago sono davvero minuscoli!) per potersi godere un inverno senza preoccupazioni di sorta.

admin

x

Guarda anche

Uova contaminate da Fipronil: quali rischi per la salute

In Europa cresce la paura legata al caso delle uova contaminate da Fipronil, un insetticida ...

Condividi con un amico