Home » Benessere » Un antiparassitario contro il Glioblastoma?

Un antiparassitario contro il Glioblastoma?

Il glioblastoma (noto anche come glioblastoma multiforme o con la sigla GBM) è un tumore maligno e ancora difficile da curare che si manifesta nella glia, ovvero quell’insieme di cellule nervose che insieme ai neuroni trasmette informazioni tra il cervello e il resto del corpo. E’ una malattia che colpisce tutti, ma con prevalenza soggetti giovani (bambini e adolescenti) localizzandosi negli emisferi cerebrali e a volte nel midollo. La sua espansione può avere conseguenze mortali e di fatti la sopravvivenza di solito non supera i tre anni.

Il glioblastoma può svilupparsi da un astrocitoma diffuso (grado II) o da un astrocitoma anaplastico (grado III) oppure senza alcuna evidenza di precedente neoplasia (è allora detto primario). Si risolve di solito con la chirurgia e chemioterapia, sebbene sono rari i casi di guarigione. Eppure la ricerca sta compiendo passi avanti anche con questo tumore. Soprattutto nella forma che colpisce i giovanissimi si è notata una inaspettata reazione all’uso di un farmaco particolare: un antiparassitario! Si tratta di una sostanza di norma usata contro i vermi parassiti ma che nel caso del glioblastoma -hanno osservato i ricercatori della Goethe University di Francoforte- scatena una reazione difensiva utilissima da parte dell’organismo.

Test condotti su 461 linee cellulari tumorali hanno rivelato che questa sostanza, il flubendazolo, riduce la vitalità delle cellule malate e dunque riduce il tumore. Gli stacca il nutrimento, impedendo ai vasi sanguigni di arrivare alla massa e dunque facendola morire. La ricerca dunque si sposta ora sul flubendazolo in quanto potrebbe non solo facilitare la cura del glioblastoma ma anche dimostrarsi utile in altri campi, laddove la resistenza ai farmaci ormai impedisce alle cure di avere effetto.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico