Home » Benessere » Tutto quel che si deve sapere sulle nascite gemellari

Tutto quel che si deve sapere sulle nascite gemellari

Un tempo erano considerati “un fenomeno strano”, in alcune tribù africane venivano soffocati alla nascita, in altre erano segno di abbondanza. I gemelli sono un affascinante mistero, circondato -anche nel nostro evoluto occidente- da reminescenze culturali che rischiano di diventare superstizioni. Una su tutte, quella dell’ordine di nascita. Il primo nato in realtà sarebbe l’ultimo concepito, quindi il “piccolo”. Molte mamme fanno questa distinzione anche nei gemelli identici (dove non esiste un concepimento “prima e dopo” ma sono stati concepiti insieme!!), sbagliando di grosso.

Questa particolare convinzione nasce dal racconto biblico di Giacobbe ed Esaù, gemelli (NON identici!) di cui si narra che il più piccolo tentò di uscire per primo dal ventre materno. Leggende, storielle, che poco hanno a che vedere con la realtà. I parti gemellari sono dei parti speciali che danno la luce a più bambini, da due a quattro (in casi rari anche cinque o sei!). La maggior parte di essi sono frutto di due o più concepimenti, dovuti alla liberazione di due ovuli oppure a cure anti sterilità che impiantano fino a 4 ovuli nel ventre della donna. In questo caso sono quasi sempre gemelli diversi (eterozigoti). Più rari i gemelli identici, o monozigoti, quelli che derivano da un unico ovulo fecondato che invece di crescere da solo si divide e si sviluppa in due individui uguali.

Di recente si è scoperto che la genetica, il fattore ereditario è applicabile alla nascita di gemelli diversi e non -come si credeva un tempo- a quella dei monozigoti. Le donne che hanno procreato gemelli diversi possono trasmettere questa tendenza alle figlie, mentre la formazione di due gemelli identici è una “casualità”. Un altro mito da sfatare è quello del salto generazionale. Non è detto che il parto gemellare salti una generazione, una gemella può benissimo partorire gemelli a sua volta. Una cosa interessante da sapere sui gemelli identici è che a volte presentano placente e sacchi amniotici separati … cosa che alla nascita fa dire: “Sono diversi, non si somiglieranno”, credendo che siano gemelli diversi. Chi scrive è a conoscenza di due gemelle perfettamente identiche che ancora oggi, adulte e anziane, continuano a definirsi “diverse” perché nate da due sacchi separati! L’unico rischio legato alla gravidanza gemellare è quella del parto prematuro, favorito dal peso doppio e dalla grandezza dei bambini. Questo può avvenire anche al 6° e 7° mese, ma di solito si risolve con qualche settimana di permanenza nell’incubatrice.

admin

x

Guarda anche

Pubertà precoce e maggior rischio tumori

La pubertà potrebbe esporre ad un maggior rischio tumori. La notizia arriva da uno studio ...

Condividi con un amico