Home » Benessere » Farmaci fisiologici e farmaci mercenari: differenze e caratteristiche

Farmaci fisiologici e farmaci mercenari: differenze e caratteristiche

Farmaci fisiologici e farmaci mercenari

Possiamo raggruppare i farmaci in due grandi categorie: i farmaci fisiologici e i farmaci mercenari.

I primi – quelli fisiologici – rafforzano l’organismo consentendogli di salvaguardarsi autonomamente e sono rappresentati dalle vitamine e da altri elementi essenziali che consentono all’organismo di funzionare correttamente, unitamente ai vaccini, che attivano le difese immunitarie contro le infezioni e altre aggressioni.
I farmaci fisiologici sono gli unici ad avere debellato per sempre le malattie nelle quali intervengono, infatti molti giovani medici non incontrano più un solo caso di scorbuto, rachitismo, anemia perniciosa, difterite, tetano, poliomielite.

Diversamente i farmaci detti “mercenari” intervengono soccorrendo l’organismo in difficoltà e combattendo le malattie al suo posto.
Questo tipo di farmaci alleviano i sintomi e in situazioni d’emergenza possono salvare la vita ai singoli malati; succede però che questi farmaci, prendendo il posto dell’organismo, tendono a esautorarlo e infiacchirlo.

Una prima sottocategoria dei farmaci mercenari comprende gli analgesici, gli anti-infiammatori, gli anti-ipertensivi, gli antidepressivi, gli antipsicotici e gli anticonvulsivanti. Una seconda categoria comprende invece i chemioterapici, gli antibiotici, gli antitumorali e gli anticorpi esogeni.

admin

x

Guarda anche

Lisomucil tosse: ritirati alcuni lotti dalle farmacie

E’ uno dei farmaci più noti e più usati contro la tosse, e in giorni ...

Condividi con un amico