Home » Benessere » Sostanza nociva nelle e-cig: alcune precisazioni dalla LIAF

Sostanza nociva nelle e-cig: alcune precisazioni dalla LIAF

Ne avevamo parlato da poco e la notizia aveva già allarmato il popolo degli “svaporatori”, anche se si era specificato che l’Italia era al sicuro da questi pericoli. La scoperta nelle sigarette elettroniche di alcune sostanze nocive, velenose, che possono provocare infezioni polmonari ha messo in crisi un settore che invece di norma è molto apprezzato e utile, soprattutto per la lotta contro il fumo da tabacco. E su questa notizia interviene proprio la LIAF (Lega Italiana Anti Fumo).

Il suo presidente, professor Riccardo Polosa, replica agli articoli usciti negli ultimi giorni che riprendono la notizia ANSA secondo la quale “il 75% delle sigarette elettroniche aromatizzate in commercio potrebbe contenere una sostanza chimica legata a una malattia dei polmoni, la bronchiolite ostruttiva”. Secondo gli studi di Harvard che hanno scoperto questa incidenza, la sostanza in questione è il diacetile, ma non solo quello: anche pentaneidone e acetoina e altri liquidi usati per creare il vapore aromatizzato sarebbero nocivi alla salute. Attenzione, però, ci dice il dottor Polosa, bisogna precisare alcune cose necessariamente.

Forte delle sue personali ricerche, famose nel mondo della ricerca applicata alla sigaretta elettronica, il presidente LIAF dichiara che il dacetile individuato è stato quantificato “oltre la soglia minima di rilevazione analitica in 39 aromi sui 51 testati, con un valore massimo di 239 mg per sigaretta elettronica” ma non hanno detto che questa quantità di diacetile è venti volte minore di quella presente nelle sigarette normali. Inoltre, solamente uno dei 51 prodotti in commercio aveva questa sostanza oltre i limiti di guardia (239 μg). Per quanto riguarda le altre sostanze, al momento non ci sono riscontri scientifici sulla pericolosità di pentanedione e acetoina perché solo il diacetile (e nelle misure molto elevate) è responsabile della bronchiolite. Informazioni che è bene dare in modo corretto per evitare che l’interesse per le e-cig vada a scadere, dato che sono un mezzo utilissimo per combattere il vizio del fumo.

admin

x

Guarda anche

Allattamento al seno fa bene al cuore delle mamme

I mille benifici dell’allattamento al seno. Da una ricerca dell’Università di Oxford (Regno Unito) e ...

Condividi con un amico