Home » Benessere » Come mantenersi profumati… senza profumi

Come mantenersi profumati… senza profumi

L’uso eccessivo di profumi e deodoranti, sebbene molto utile per la società civile, ha compromesso nel tempo tutta una serie di segnali odorosi legati al nostro istinto animale, eliminando quell’originario “odore di noi” che è anche stimolo dell’innamoramento e del sesso. Ma non solo. I troppi profumi hanno scatenato allergie e intolleranze che fanno soffrire la nostra pelle. Limitarli sarebbe buono, ma come fare per evitare di puzzare, senza di essi?

Non è affatto difficile, basta pensare a quattro semplici regole. Molto più banali di quanto crediate. Primo, iniziare la giornata con una bella doccia (oppure farla di sera a conclusione di tutto), usando saponi e shampoo naturali e non aggressivi. Lavate bene le ascelle, le parti intime, e se siete donne il seno e la pelle sotto al seno. Secondo, lavate i piedi a parte. Meritano più cura, soprattutto lavate e controllate che siano puliti tra le dita per evitare micosi portatrici di cattivi odori.
Terzo, mantenete freschi e puliti i capi che indossate: cambiando ogni giorno la biancheria intima, lavando i vestiti ogni due giorni con saponi naturali (Marsiglia), stendendoli possibilmente all’aria aperta per evitare l’odore di muffa. Quanto alle scarpe e calze, lasciatele in veranda o in balcone e profumatele con qualche spruzzo di deodorante. Infine, ultima regola, l’alito... per averlo sempre fresco e gradevole lavate bene i denti, usate il filo interdentale ogni giorno e -dopo di ciò- masticate un chewing-gum alla menta oppure al limone.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico