Home » Benessere » Esiste un'area del cervello che ama il Natale

Esiste un'area del cervello che ama il Natale

Ci sono quelli che amano il Natale al punto da fare il conto alla rovescia tutto l’anno e quelli che sentono salire l’orticaria davanti a presepini, lucine e regalini “cicciosi” e “pacioccosi”. E i ricercatori della Università di Copenhagen, in Danimarca, hanno cercato di capire perché! Lo hanno fatto con uno studio serio, che ha coinvolto professionisti neurologi, fisiologi e neuroradiologi, e che è stato pubblicato dal “British Medical Journal”.

Usando la risonanza magnetica e alcune immagini proiettate, gli scienziati hanno visto quali aree si attivano nelle persone che provano la gioia del Natale. I gruppi da controllare erano due, formati da dieci persone ciascuno, ma la cosa interessante è che non erano tutti danesi… mescolati agli europei c’erano pure degli stranieri (anche non cristiani), però residenti in Europa da tempo. I risultati hanno evidenziato che nelle persone abituate da sempre a festeggiare il Natale, si “accende” un’area ben precisa tra la corteccia sensorimotoria, la corteccia premotoria e la corteccia motoria primaria, il lobulo parietale inferiore e quello superiore. Si tratta di aree adibite al controllo dei pensieri spirituali e di quelli di condivisione e imitazione.

La cosa interessante è che anche in alcuni stranieri non cristiani queste aree si illuminavano, soltanto però se essi erano stati abituati al Natale dal contesto (amici, colleghi). D’altro canto, tra gli europei cristiani esistevano eccezioni in cui quelle aree non si eccitavano alla vista delle luminarie natalizie. Per quanto corretto sia, a livello scientifico, questo studio rimane comunque un po’ giocoso e basato su un argomento che certamente non determina la vita o la morte. Dunque una ricerca leggera, che però in questo periodo ci sta tutta, e che può anche permettersi di scherzare con gli “scettici”, i “grinch”, quelli che il Natale proprio non lo possono soffrire. Che volete, ridacchiano gli scienziati, è solo che avete fatto il pieno di emozioni negli anni e ora ne risultate immuni. Ma quelle aree, a guardar bene, si illuminano anche dentro di voi…

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico