Home » Benessere » Tumore alla prostata operato da robot senza tagli

Tumore alla prostata operato da robot senza tagli

Intervento alla prostata. Per gli uomini è l’equivalente di quello al seno per le donne, una operazione che significa lotta a una malattia grave e importante, come il tumore. Una malattia che però va a colpire organi delicati e utili per la vita normale di una persona e che se curata in maniera pesante e invasiva può lasciare danni anche peggiori del tumore stesso.

Ecco perché la ricerca in questo campo sta cercando di dare innovazioni sempre meno dure da sopportare per i pazienti, ma anche per i medici. E nel campo del tumore alla prostata per esempio, oggi si può intervenire addirittura senza tagli sul corpo, con una metodica robotizzata che usa come “via d’accesso”, la cicatrice naturale dell’ombelico. E’ avvenuto questo allo IRCCS dell’Ospedale San Raffaele-Turro, di Milano. Il paziente di 56 anni malato di tumore alla prostata è stato salvato grazie a questo intervento “intraombelicale”.

Grazie all’aiuto del robot “Leonardo Da Vinci”, in uso ormai da qualche tempo presso certi ospedali del nord Italia, l’equipe medica è penetrata nella prostata dell’uomo attraverso una minuscola incisione ombelicale e minuscoli strumenti che hanno raggiunto l’organo ed eliminato il tumore radicalmente. Un tempo il tumore alla prostata si eliminava con asportazioni definitive e dolorose, poi la tecnica si è affinata e prevedeva una operazione in chirurgia mini invasiva tramite sei piccole incisioni intorno all’organo. Oggi, con il robot che usa la precisione intraombelicale, si ottiene il massimo risultato con il minimo storico di disagio per il paziente (solo il fastidio dell’anestesia locale). Questo primo passo eseguito a Milano apre la porta ad altri interventi simili che riducono la fatica del medico e regalano al paziente una ripresa di pochi giorni, come non era mai avvenuto finora.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico