Home » Benessere » Evitare la sbronza a Capodanno

Evitare la sbronza a Capodanno

Se vi sentite pronti alla Notte di Capodanno, leggete prima questo articolo. Perché facilmente, alle feste, ai veglioni, ai concerti in piazza, verrete tentati dal bere tanto. Premesso che è sempre meglio NON ubriacarsi… se pensate comunque di alzare il gomito, almeno provate a limitare i danni dell’alcol in corpo. Ecco alcuni suggerimenti molto interessanti.

Per prima cosa, tenete d’occhio le bevande che assumete e quante ne assumente. Ricordate che l’alcol viene annullato dall’acqua… per cui bevete un bicchiere d’acqua per ogni bicchiere di alcolico che mandate giù. Questo dovrebbe mitigare l’effetto e “ubriacarvi” meno. Se volete riuscire ad arrivare a casa senza problemi e soprattutto a dormire, dato che l’alcol aumenta i livelli di eccitabilità, ricordatevi di smettere un’ora prima di andare a letto. Se avete bevuto fino alle due di notte, smettete e coricatevi alle tre.
Se avete già fatto il pieno e vi siete sbronzati, invece, il vostro problema saranno i sintomi (pesanti) del giorno dopo. Alcune idee vengono dai paesi stranieri dove, purtroppo, ubriacarsi è uno sport nazionale! Per esempio, negli USA il cosiddetto “cocktail resuscitamorti” consiste nel bere un mix di uova crude, salsa Worcestershire, pepe nero e succo di pomodoro! I francesi suggeriscono zuppa di cipolle il giorno dopo, mentre i messicani invitano a smaltire con una ricca insalata di mare. In Italia il rimedio post-sbronza è molto più abbordabile: uova per colazione. A quanto pare le uova “massaggiano” le pareti dello stomaco e placano l’irritazione dovuta all’alcol, che è anche la causa della nausea.

admin

x

Guarda anche

Pubertà precoce e maggior rischio tumori

La pubertà potrebbe esporre ad un maggior rischio tumori. La notizia arriva da uno studio ...

Condividi con un amico