Home » Benessere » Non fumate se siete incinte

Non fumate se siete incinte

Articolo detto e ridetto, consigli urlati a gran voce ma ancora poco ascoltati. Di recente su un noto mensile di Benessere edito da Famiglia Cristiana, nell’angolo della posta una signora chiedeva lumi sulla propria gravidanza e sul vizio del fumo al quale davvero non poteva rinunciare. La risposta è stata severa, ma giusta e ovvia. DOVEVA smettere assolutamente.

La signora temeva per il rischio del cancro, ma l’esperto ha spiegato che sono tantissimi altri i rischi. Non lo dice un medico qualsiasi, ma anni di studi derivati dalle maggiori menti delle migliori università del mondo. Ultimamente la Johns Hopkins Bloomberg School, negli USA, ha rivelato i risultati di uno studio massiccio su 531 bambini in età di scuola materna. I piccoli provenivano da diverse zone, razze e culture, ma avevano in comune la presenza o meno del vizio del fumo in famiglia. Sono stati tutti sottoposti a test genetici e si è visto che il fumo penetra in profondità nel DNA.

Nell’81% dei casi, con esattezza matematica, il test indovinava quali bambini fossero stati esposti al fumo durante la permanenza in utero. Perché le particelle tossiche delle sigarette consumate finivano dentro le loro cellule e davano loro una seria predisposizione a diversi tipi di malattie. Non solo il cancro, purtroppo, ma anche allergie, asma, problemi respiratori di vario tipo, malformazioni, anomalie genetiche e così via. Forse sarebbe meglio forzare un po’ se stessi e smettere di fumare per nove mesi … potreste scoprire che vivete meglio pure voi.

admin

x

Guarda anche

Ritrovarsi (vivi) dopo il tumore. La storia che commuove il web

Tra tante notizie di guerra, minacce, pestaggi e femminicidio… ogni tanto ci vuole qualcosa che ...

Condividi con un amico