Home » Benessere » E' arrivata l'influenza 2016

E' arrivata l'influenza 2016

Come promesso è arrivata. Puntuale, insieme alle temperature fredde e alle nevicate, condizione ideale perché i virus possano trovare terreno fertile nel nostro corpo. Il picco massimo si avrà a febbraio ma fino ad oggi sono già più di un milione gli italiani a letto con l’influenza, 154.000 nuovi casi solo questa settimana.

Come al solito, la fascia di età più colpita è quella dei bambini in età prescolare e scolare, mentre le percentuali diminuiscono man mano che aumenta l’età, con appena un 2,62% negli adulti e un 1,11% negli anziani sopra i 65 anni. Le regioni più colpite, al momento, sono Marche, Lazio, Campania e Basilicata e la provincia autonoma di Trento, dove il livello dell’incidenza ha superato i quattro casi per mille assistiti. Come sempre, niente allarmismi anche se in circolo c’è pure il virus H1N1 (quello della famosa “pandemia del 2009”), ma finora a parte la morte di una signora già ammalata di una patologia renale non ci sono complicazioni legate a questo elemento. La soluzione per affrontare l’epidemia è sempre quella: molta, molta cautela e saggezza. Significa: curare l’igiene di mani e viso (impariamo a portare l’Amuchina con noi), evitare luoghi affollati, evitare persone malate salvo che non sia strettamente necessario (assistenza e simili), evitare eroismi e martirii… se vi viene la febbre curatevi come si deve per tutto il tempo consigliato (da 4 a 6 giorni di letto). Le conseguenze di una influenza mal curata sono anche peggiori dei sintomi della stessa influenza, e inoltre se non vi curate bene rischiate di spargere il contagio tra amici e parenti.

admin

x

Guarda anche

Svezzamento, come preparare il brodo vegetale

Come raccomandato dagli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, al compimento dei 6 mesi i bimbi ...

Condividi con un amico