Home » Benessere » Il primo ospedale italiano totalmente "online" è il Mauriziano di Torino

Il primo ospedale italiano totalmente "online" è il Mauriziano di Torino

Il primo ospedale d’Italia a prestare servizi -oltre che reali- anche completamente online, con tutte le comodità e le praticità per pazienti e operatori sarà il “Mauriziano” di Torino. Forse ci si sarebbe aspettato un nome più altisonante…. Umberto I di Roma, San Raffaele di Milano… invece no. Parte da questo ospedale piemontese la rivoluzione del futuro che porterà da oggi, 21 gennaio, ad avere tutti i servizi completamente on line.

Parte con uno slogan da social, come si usa ormai adesso: “Un mondo di servizi on line per la tua salute” ma dietro quello slogan c’è davvero tanto servizio. Un progetto iniziato qualche anno fa e portato a termine in tempi rapidi, sicuramente prima di tutti gli altri in Italia, e i motivi di orgoglio ci stanno tutti. Significa nuova vita, nuovo modo di intendere la sanità, nuovo modo di relazionarsi con i pazienti che ora potranno ottenere direttamente a casa loro informazioni, referti degli esami, prenotazioni e perfino pagare i ticket con carta di credito.

Potranno anche scaricare le immagini delle radiografie ed ecografie, cose che avverranno nel massimo rispetto della privacy per tutti. Infatti, per accedere al servizio -dopo aver pagato il ticket o essere stati dichiarati esenti- si deve solo far richiesta allo sportello e registrarsi sul sito con nome e parola d’ordine (password) privatissimi. L’accesso può essere eseguito anche tramite tessera sanitaria o con Carta Nazionale dei Servizi attivata presso gli sportelli ASL, in particolare presso lo Sportello 10 (largo Turati 62) dalle ore 8,30 alle ore 15,30, dal lunedì al venerdì. Allo stesso sportello ci si potrà rivolgere per disabilitare la carta in caso di furto o smarrimento. Per il ticket persistono regole più ferree e diverse, che vi verranno spiegate direttamente al momento della dichiarazione allo sportello.

admin

x

Guarda anche

Che cos’è il “ringiovanimento ovarico”

No, non è la nuova moda estrema del lifting ma per alcune donne è come ...

Condividi con un amico