Home » Benessere » Anche un italiano tra i premiati con il prestigioso "Louis-Jeantet"

Anche un italiano tra i premiati con il prestigioso "Louis-Jeantet"

Ancora un onore per la scienza medica italiana. Vince il prestigioso premio “Louis-Jeantet”, promosso dalla omonima fondazione con sede a Ginevra (Svizzera), un medico napoletano. Il dottor Andrea Ballabio non è un medico qualunque, ma il fondatore dell’istituto TIGEM (Telethon per la Genetica e Ricerca) di Pozzuoli che da oggi disporrà della somma di 700.000 franchi svizzeri (circa 640 mila euro), per poter finanziare la prosecuzione dei lavori di ricerca.

Il premio “Louis-Jeantet” viene assegnato per “alti contributi medici” e nel caso del dottore di Pozzuoli il motivo è dato dal suo personale contributo “nella comprensione del meccanismo molecolare che controlla le funzioni dei lisosomi, gli organelli cellulari responsabili dello smaltimento delle sostanze tossiche.” Un traguardo raggiunto grazie al genio personale ma anche grazie al TIGEM e all’aiuto di Telethon e che nello specifico permetterà nuove prospettive per lo studio di gravi malattie neurodegenerative.

Il dottor Ballabio è stato informato ora del prestigioso premio che gli verrà consegnato mercoledì 20 aprile 2016 a Ginevra. Insieme a lui riceverà il premio, che esiste dal 1986, il biochimico americano John Diffley, direttore associato della ricerca presso il “Francis Crick Institute” a Londra. Il prezioso apporto del dottor Diffley riguarda studi sulla fase iniziale del processo di replicazione del DNA. Anche a lui verranno assegnate somme volte alla continuazione dei suoi studi.

admin

x

Guarda anche

Che cos’è il “ringiovanimento ovarico”

No, non è la nuova moda estrema del lifting ma per alcune donne è come ...

Condividi con un amico