Home » Benessere » Come curare una ferita in assenza di cerotto? Con la saliva!

Come curare una ferita in assenza di cerotto? Con la saliva!

Abbiamo un potente disinfettante proprio a portata di mano, e forse non lo sappiamo. Lo sapevano però i nostri antenati, e forse in giro per il Meridione si trova ancora qualche nonnetta che invita i nipoti a leccare i propri graffi e le ferite: “Perché lo sputo contiene saliva!” si diceva, nella ingenua ignoranza contadina che però conteneva una grande verità.

Per i nonni “sputo” e “saliva” erano due cose distinte, anzi la seconda era la “sostanza benefica” che rendeva lo sputo così salutare! In realtà noi sappiamo che è la stessa cosa. Ma forse NON conosciamo le proprietà curative della nostra saliva. Ci sarà un motivo per cui la produciamo in continuazione e irroriamo con essa bocca e gola. Per mantenere le mucose umide, certamente, ma anche perché ci permette di predigerire il cibo e di eliminare batteri e altri micro organismi nocivi da quel che consumiamo. Se andate a guardare la composizione della saliva, vedrete che oltre all’acqua ci sono decine di sostanze (potassio, calcio, magnesio, bicarbonato, perossidasi e immunoglobuline tra le tante).

Perossidasi e immunoglobuline sono elementi che combattono le infezioni e che rendono dunque la saliva un potente antibatterico, un’arma che disinfetta all’istante. Ora, è chiaro che con i mezzi e i prodotti moderni le ferite vanno trattate in modo adeguato… ma in assenza di amuchina, alcol, acqua ossigenata o cerotti… se vi trovaste nel deserto o in un crepaccio con delle ferite sanguinanti addosso potete cominciare a curarvi da voi stessi, letteralmente LECCANDOVI le ferite. Inutile specificare, si spera, che le ferite che potete disinfettare leccando sono quelle non troppo profonde e non troppo aperte. Insomma, non si cura con la saliva una frattura esposta! Ma si può curare un graffio, un taglio, una lacerazione superficiale… allontanando il rischio tetano o infezione, in attesa dei soccorsi.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: arriva anche quello contro il colesterolo

E se domani arrivasse un vaccino contro il colesterolo? Staremmo ancora lì a contestare e ...

Condividi con un amico