Home » Benessere » La diagnosi contro il melanoma… è la banana!

La diagnosi contro il melanoma… è la banana!

Parafrasando una canzoncina a doppio senso di qualche anno fa, tra qualche tempo si potrà dire che “l’unica diagnosi del melanoma, è la banana!”. Non è un gioco ma il risultato serio di uno studio condotto in Svizzera, a Losanna, dopo aver capito che la buccia di banana reagisce al sole esattamente come la pelle umana. Il disfacimento della buccia avviene in tempi rapidi, la nostra pelle invece si prende tempi più lunghi, ma il risultato è identico.

Entrambe, pelle umana e buccia di banana, contengono un enzima – la tirosinasi – che causa quelle famose macchie scure che sulla banana si chiamano solo macchie e sulla nostra pelle si chiamano nei! Questo perché questo enzima controlla la sintesi della melanina e reagisce di conseguenza alla eccessiva esposizione ai raggi solari. Partendo da questo fattore, i ricercatori svizzeri hanno messo a punto uno “scanner” speciale che individua i tumori della pelle anche al loro inizio semplicemente guardando queste macchie.

Lo scanner è formato da otto mini-elettrodi indipendenti allineati come i denti di un pettine e flessibili. Con questo si “accarezza” l’area della pelle sospetta e dai minuscoli frammenti che restano legati al pettine l’apparecchio misura la composizione alla ricerca dell’enzima tirosinasi. In base alla quantità e alla sua distribuzione si capisce se e quando è presente la malattia e come si distribuisce sull’area colpita. Se la tirosinasi è ampiamente presente e ben distribuita, il melanoma è allo statio intermedio, se invece è sparpagliata siamo a un livello più grave. Lo strumento, già testato sulla banana e con successo anche sui primi campioni di pelle, dovrebbe in un futuro sostituire la dolorosa biopsia e accorciare i tempi di diagnosi e intervento.

admin

x

Guarda anche

Che cos’è il “ringiovanimento ovarico”

No, non è la nuova moda estrema del lifting ma per alcune donne è come ...

Condividi con un amico