Home » Benessere » Cellule tumorali in immagini 3D

Cellule tumorali in immagini 3D

Come si sono evolute le ecografie e le radiografie, i modelli delle TAC e quelli per le esercitazioni mediche, anche il tumore ora si può guardare in immagini tridimensionali che permettono ai medici di capire meglio forme, dimensioni ed estensioni. Grazie ai ricercatori americani del Southwestern Medical Center (Università del Texas), guidati da Reto Fiolka, si è realizzato un microscopio ad alta risoluzione in grado di leggere le immagini in 3D.

Questo permetterà di analizzare le cellule anche senza i vetrini, cosa molto utile ma che comunque poteva includere qualche inquinamento ambientale che falsava la condizione del campione in esame. Con le immagini 3D di questo microscopio, invece, le cellule possono essere viste e studiate dentro come se si potessero toccare e quindi sarà più facile rilevare gli elementi estranei dalla forma che interessa seguire. La visione del medico sarà più chiara e questo è utilissimo soprattutto nelle biopsie per scoprire le masse tumorali.

I ricercatori hanno già usato queste immagini per studiare i tumori della pelle e hanno scoperto dei rigonfiamenti sulle cellule del melanoma che prima non avevano capito, pensando che fossero delle ombre dei vetrini. Oggi si pensa che il melanoma possa spostarsi e replicarsi proprio grazie a quelle protuberanze, un tempo ignorate. E già questo dovrebbe essere una bella vittoria per la scienza. Tante altre potranno essere verificate con le immagini pulite e chiare in tridimensionale. I biologi già non vedono l’ora di poter studiare così i microambienti tumorali, per poter ottenere ulteriori informazioni fondamentali che potranno perfino cambiare il metodo di cura di alcune malattie.

admin

x

Guarda anche

Che cos’è il “ringiovanimento ovarico”

No, non è la nuova moda estrema del lifting ma per alcune donne è come ...

Condividi con un amico