Home » Benessere » Con il cane in ufficio… lavorerai meglio

Con il cane in ufficio… lavorerai meglio

Amici a quattro zampe in ufficio… e si produce di più! Molti sono i benefici portati dalla presenza di un cane sul luogo di lavoro tra cui il minor stress, la maggiore produttività, la migliore collaborazione, fiducia e gioco di squadra tra colleghi, oltre a una diminuzione delle assenze per malattia: di fatto, un aumento del benessere. All’estero la possibilità di poter portare i propri cani in ufficio inizia a diventare un’abitudine sempre più diffusa – negli Stati Uniti 1 azienda su 5 è pet friendly – mentre in Italia c’è ancora qualche resistenza. Per vincerla, il Gruppo Nestlé ha lanciato, nel proprio campus di Assago (Milano), il progetto Pets@work, appena presentato a Bruxelles: i collaboratori di Purina e del Gruppo Nestlé possono portare con sé il proprio cane al lavoro. Frutto di un percorso durato circa 2 anni, che ha attraversato tutte le verifiche preliminari necessarie a garantire il rispetto della salute, della sicurezza e delle esigenze di tutte le persone che lavorano in azienda, il progetto è stato accompagnato da una policy dedicata, che stabilisce regole e procedure condivise, diffusa a ogni singolo collaboratore e disponibile per le aziende che vogliano intraprendere lo stesso percorso. All’interno dell’area Purina del Campus Nestlé è stata predisposta un’area per la cura dei cani, come asciugarli se è una giornata di pioggia e dare loro acqua e cibo.

Per poter portare il proprio cane in azienda il proprietario deve aver conseguito il patentino del Buon Conduttore Cinofilo, rilasciato in collaborazione con il Centro Cinofilo Il Biancospino, riconosciuto dall’Enci, presentare il certificato di buona salute del cane, possedere polizza assicurativa che copra eventuali danni a terzi/cose causati dal cane. Il cane deve essere in regola con la normale profilassi vaccinale e antirabbica e possedere il regolare microchip ed essere registrato all’anagrafe canina. Ci si prenota sul sistema appositamente predisposto, per garantire la presenza adeguata di 4 cani al giorno. Ogni proprietario avrà a disposizione 3 prenotazioni settimanali per consentire anche agli altri colleghi la possibilità di avvalersi del servizio. “Pets@work testimonia il continuo impegno di Purina nel promuovere l’importanza della relazione fra persone e pet come fonte di arricchimento della vita quotidiana – si legge in una nota -. Purina, infatti, crede che quando le persone e gli animali da compagnia stanno insieme, la vita si arricchisce: l’iniziativa Pets@work porta in vita questa visione”.

 

admin

x

Guarda anche

Sei consigli per accelerare la convalescenza

Che sia la febbre, una infezione intestinale, un incidente stradale o un infortunio sportivo quel ...

Condividi con un amico