Home » Benessere » Ricetta elettronica: si parte domani, 1 marzo

Ricetta elettronica: si parte domani, 1 marzo

Se non fosse stato anno bisestile, avremmo già oggi le prime ricette elettroniche, invece ci toccherà aspettare domani, 1° marzo. Non mettetevi nel panico, le ricette elettroniche non sono una complicazione ma anzi… portano con sé una gran serie di vantaggi non indifferenti. Alcune regioni, come la Sicilia, l’hanno adottata già da tempo, ma a livello nazionale si comincia domani.

Come funzionano? Per prima cosa, le farmacie dovrebbero essere nelle condizioni di calcolare ticket e regime di esenzione vigente nella Regione di provenienza del cittadino. Il medico quindi si potrà collegare a un sistema informatico che condivide con il farmacista e dal quale ordinare e prescrivere per il cittadino che verrà a ritirare i medicinali direttamente al banco. Non significa che tutto si svolgerà solo sul web, la carta sarà ancora in circolazione per molto tempo. Ogni paziente riceverà dal dottore un piccolo promemoria da consegnare al banco della farmacia, che permetterà di recuperare la medicina… il che ci salverà in caso di problemi tecnici dei computer.

Verranno inoltre snellite molte procedure burocratiche lente, si risparmierà sulla stampa e si eviterà il rischio di falsificazioni. Si elimineranno le file negli studi medici, che non è davvero poco. Forse però si intensificheranno le stesse file in farmacia. Uno degli svantaggi potrebbe essere questo. Alcuni medici protestano anche per la difficoltà che il nuovo sistema porterà nei primi tempi, rallentando il lavoro. Ma facendo qualche conto, in effetti sembra che i vantaggi saranno molti più degli svantaggi e quindi vale la pena per lo meno provare.

admin

x

Guarda anche

Che cos’è il “ringiovanimento ovarico”

No, non è la nuova moda estrema del lifting ma per alcune donne è come ...

Condividi con un amico