Home » Benessere » Rossella, allergica a "tutto", che va a Londra con un volo militare

Rossella, allergica a "tutto", che va a Londra con un volo militare

Rossella Madonia è una ragazza di Palermo, affetta da sempre da diverse allergie. Nel 2010 però la situazione si complica, il suo corpo letteralmente impazzisce e reagisce in modo violento a qualsiasi cosa. Rossella non può proprio uscire di casa perchè è allergica a TUTTO, e basta anche un milligrammo di una sostanza qualsiasi per provocarle gonfiori, pruriti, crisi. La vita a rischio, ma soprattutto la vita bloccata sotto una campana di vetro, letteralmente.

Le cure sperimentali per questa rara malattia si trovano soltanto a Londra, e Rossella non può andarci. Salire su un aereo, respirare insieme ad altri cento sconosciuti aria chiusa, atterrare in luoghi estranei significherebbe allergie all’ennesima potenza. E così per lei si è mobilitata la Presidenza del Consiglio, la Prefettura di Palermo, la regione Sicilia e l’aeronautica militare. Per lei è stato allestito un aereo militare appositamente sterilizzato dove finalmente la giovane è potuta salire per dirigersi a Londra, verso la speranza.

Rossella, una laurea in Fisica e tanta voglia di vivere a pieno i suoi 34 anni, ce la metterà tutta per guarire. Le cure sperimentali del “Breakspear Medical Group”, contea del Hertfordshire, poco distante da Londra, potranno darle la speranza di riuscirci. L’aereo e tutta l’operazione di trasporto è stata gratuita per la famiglia della ragazza, ma proprio la gratuità dell’evento ha rallentato di molti mesi la sua realizzazione. Ormai Rossella disperava di fare questo viaggio, ma per fortuna tutto si è sbloccato. Rimane però da pagare la permanenza a Londra e le cure, motivo per cui la famiglia di Rossella sta cercando aiuto anche su facebook, tramite il gruppo ANCHE NOI CON ROSSELLA.

admin

2 commenti

  1. Prima di spendere 200.000 euro qualcuno ha verificato che le fosse stata diagnosticata qualche patologia?
    Prima di mandarla in Inghilterra ha verificato le accuse di ciarlataneria al Breakspear oltre al fatto che usa terapie senza alcuna base scientifica.

    Tutti i sintomi descritti, tra l’altro senza analisi cliniche, corrispondo ad una sindrome psicosomatica.

    Un’adeguata cura psichiatrica sarebbe stata certamente più efficace e meno dispendiosa.

  2. Ma chi ha fatto questo commento adk accende il cervello prima di scrivere! !! Secondo lei mandano qlk a curarsi all estero solo xké gli va’!! Certo che chi di dovere avrà valutato cartelle cliniche esami e tutto il necessario. .Non lo doveva presentare di certo a lei! Le cure psichiatriche sentirebbero a qualcun’altro

x

Guarda anche

Rischio autismo aumenta con nonna fumatrice

Il rischio autismo si potrebbe ereditare dalla nonna fumatrice. A sostenerlo è una ricerca condotta ...

Condividi con un amico