Home » Benessere » Si spende di più per la cura del cane che per il proprio benessere

Si spende di più per la cura del cane che per il proprio benessere

Avere un cane costa 800 euro l’anno, quasi il doppio del vivere con un gatto, che costa “solo” 430 euro all’anno. Soldi che i padroni però spendono con piacere, destinando a questa voce più di quanto si investa su benessere e cura personale (circa 770 euro all’anno). Lo rileva una analisi dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Istat e Adoc. I dati mettono in evidenza anche l’altra faccia di questo fenomeno: la crescita nel numero di imprese che hanno sui “pets” il proprio core business: in 5 anni, tra commercio al dettaglio di animali domestici, produzione di alimentazione per animali da compagnia, servizi veterinari e di cura, sono aumentate in Italia del 20%, crescita ben più elevata del +2,7% registrato nel medesimo arco di tempo per le imprese attive nei servizi alla persona  (parrucchieri, estetisti e istituti di bellezza).

Le imprese per i pets, dunque, si moltiplicano: +20% in 5 anni, aumento decisamente più elevato del +2,7% registrato dalle attività dei servizi alla persona. A crescere di più in particolare è il settore connesso alla cura degli animali: per le toelettature e altre attenzioni dedicate agli animali di casa il numero di imprese è cresciuto del 44,7%. Lombardia e Lazio detengono il primato per numero di imprese attive nell’ambito degli amici a quattro zampe con rispettivamente 1.134 e 1.117 attività.

admin

x

Guarda anche

Bimbi e animali domestici, tutti i benefici di un’amicizia a quattro zampe

Accogliere in casa un amico a quattro zampe è una gioia per grandi e piccini. ...

Condividi con un amico