Home » Benessere » Zika: ora c’è un paziente in coma

Zika: ora c’è un paziente in coma

Ora il virus Zika comincia a far paura veramente. Finora si era parlato di trasmissione via puntura di zanzara o per via sessuale, con alto rischio solo per i feti in grembo delle donne incinte. Ma in realtà sappiamo ben poco degli effetti di questa malattia tropicale e l’ultimo caso europeo mette davvero in allarme, dato che il paziente è in coma.

Un articolo di recente pubblicato online sul “New England Journal of Medicine” parla di un uomo francese di 81 anni che dopo una lunga e strana febbre è entrato in coma. La ricerca condotta sul caso in questione avrebbe stabilito che i sintomi della strana febbre sarebbero quelli di Zika, anche se allora non erano classificabili. L’uomo era perfettamente sano quando è partito per una crociera nel Pacifico meridionale, ma al ritorno aveva sviluppato quella stranissima patologia. Un esame del liquido spinale ha evidenziato che era meningoencefalite, un’infezione che provoca gonfiore al cervello. Una infezione che si può far risalire anche essa a Zika. Le cure immediate gli hanno salvato la vita e dopo 17 giorni ha potuto lasciare la Terapia Intensiva. Ma il dubbio che ora Zika possa colpire anche altri soggetti, e non solo donne gravide o bambini ancora non nati, deve renderci tutti attenti e pronti a eventuali sorprese ed emergenze dell’ultima ora.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché gridare “Ahi !!” fa bene alla salute

Due università, una a Singapore e una in Spagna, hanno di recente rispolverato la tortura… ...

Condividi con un amico