Home » Benessere » Oggi un “fiocco lilla” contro l’anoressia

Oggi un “fiocco lilla” contro l’anoressia

Oggi, 15 marzo, si celebra la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, che nel nostro Paese è dedicata alla lotta contro i disturbi alimentari che comprendono sia quelli che portano al digiuno patologico (anoressia, bulimia) sia quelli che portano all’opposto (obesità). I disturbi alimentari sono SEMPRE segno di un disagio emotivo e cerebrale, poco hanno a che fare col cibo in sé se non come mezzo. E purtroppo riguardano quasi sempre i giovani. Donne ma anche uomini.

Quello dei ragazzi anoressici e bulimici è un universo sommerso e ancora avvolto dal silenzio della vergogna, i cui dati non si conoscono con chiarezza. Vero è che i disturbi legati all’aspetto fisico e dunque al cibo cominciano sempre più presto: verso i 13 anni per i ragazzi ma anche a 9 anni per le bambine. In Italia sono oltre 2 milioni i ragazzi che soffrono di anoressia e bulimia fin dall’età preadolescenziale, e spesso i genitori non se ne accorgono per tempo. Occorre più impegno da parte di tutti, più dialogo e occhi costantemente aperti per fermare una piaga che a volte porta alla morte.

La Giornata del Fiocchetto Lilla comincia dalla sensibilizzazione visiva, con 60 monumenti italiani che si coloreranno di violetto chiaro per dire “noi stiamo in questa lotta”. Poi sono tante le iniziative legate al tema, nel giorno di oggi: per esempio, a Roma si terrà un incontro al comprensorio di Santa Maria della Pietà, dalle 14.00 alle 18.30, in cui interverranno rappresentanti di istituzioni e organizzazioni Onlus. Ovviamente è coinvolto in pieno anche il Ministero della Salute che proprio in questi giorni è impegnato nella stesura di Linee di Indirizzo per la riabilitazione dei sopravvissuti ai disturbi alimentari, con un Gruppo di Lavoro di esperti e rappresentanti distribuiti su tutti i territori regionali.

admin

x

Guarda anche

Rischio autismo aumenta con nonna fumatrice

Il rischio autismo si potrebbe ereditare dalla nonna fumatrice. A sostenerlo è una ricerca condotta ...

Condividi con un amico