Home » Benessere » Una pizza al giorno … toglie il medico di torno

Una pizza al giorno … toglie il medico di torno

Una mela al giorno? No, resettiamo! E’ una pizza. Una pizza al giorno toglie il medico di torno, almeno secondo la teoria terapeutica del pizzaiolo Guglielmo Vuolo. Napoletano ovviamente (di dove, se no?), professionista del gusto da una vita, Vuolo dichiara che se fatta con tutti i crismi, alla napoletana insomma, una semplice pizza Margherita può essere benissimo usata come cura per molte malattie.

Con le sue circa 600 Kcal, la pizza Margherita è un pasto completo e sano. Ma se si dosano gli ingredienti con ancora più attenzione si potrebbe davvero trasformare in un modo gustoso di mantenersi in salute. L’impasto è il segreto principale. Avete notato che a volte non riuscite a finire la pizza mentre altre volte la consumate tutta? Cambiando l’impasto e come viene cotto cambia anche la “resistenza” del vostro stomaco. Secondo Vuolo, se al posto di acqua, sale e farina quest’ultima viene impastata con “acqua di mare italiano purissima” risolvete il problema della fragranza della pasta. Dosate bene anche il lievito, ovviamente.

Dopo di che, affidatevi ai prodotti locali senza esagerare in nessun senso, ma trovando la quantità giusta per il gusto ottimale e per le giuste calorie. Vuolo usa solo ingredienti provenienti dall’Appennino Meridionale ma ogni regione si può basare sulle proprie primizie e utilizzare quelle anche in base al gusto dei propri cittadini. Per saperne di più dovremmo attendere il 22 marzo, quando presso l’evento “Eccellenze Campane”, verrà presentata in cinque differenti forme proprio la pizza “terapeutica” di Vuolo che, assicura, fa bene per la dieta, per i problemi di digestione e per le donne in gravidanza al cento per cento.

admin

x

Guarda anche

Se i mirtilli tengono lontana la carie …

Frutti dolci pericolosi per i denti? Ma siamo davvero sicuri? E se vi dicessimo che ...

Condividi con un amico