Home » Benessere » Uova di Pasqua sì….ma con criterio e all’ora giusta

Uova di Pasqua sì….ma con criterio e all’ora giusta

Il cioccolato in questi giorni è di moda. Pare sia stato rivalutato moltissimo dalla scienza e addirittura viene consigliato perché fa bene, contro pressione alta e problemi cardiaci. Fa benissimo anche all’umore, se soffrite di depressione o ansia. E per questo, ormai, Pasqua non ha più il bollino rosso del proibito. Benvenute uova! Ma con criterio e moderazione, perché si tratta sempre di un grasso che fa aumentare di peso.

Esiste un calendario preciso per il consumo “saggio” del cioccolato. Gli esperti e anche i dietologi lo consigliano proprio per associare i benefici del cacao con le quantità giuste ed evitare di ingrassare. Il cioccolato è meglio mangiarlo tra la mattina e il pomeriggio. Vietatissimo a cena. L’importante è consumarlo con lo scopo di smaltire poi almeno la metà dei suoi grassi, per questo è bene farlo di giorno e non prima di andare a letto. Meglio ancora se durante il giorno ci si allena, il cioccolato dà energia e l’energia brucia i grassi in eccesso… anche del cioccolato. Mutuo servizio, insomma.

Se amate il cioccolato dunque mangiatelo a colazione (da solo, senza altri alimenti aggiunti) oppure a merenda, sempre lontano dai pasti. Mangiate il fondente (almeno 70%) che fa meno male di quello al latte, possibilmente mangiatene tra i 30 e i 70 grammi al giorno, dipende dal vostro metabolismo. Evitate fritture, burro, creme e panna nell’ora in cui mangiate il cioccolato. Se volete un consiglio alimentare diretto, cercate e consumate il CIOCCOLATO DI MODICA, in quanto viene preparato senza alcun grasso aggiunto, secondo una antica ricetta Azteca giunta in Sicilia con i conquistadores spagnoli nel Cinquecento. Il cioccolato di Modica è puro cacao mescolato con zucchero granuloso. Ottimo, genuino, saporito e soprattutto NON dannoso.

admin

x

Guarda anche

Semi di Chia, tutte le proprietà e i benefici

Semi di Chia, tutte le proprietà e i benefici dei minuscoli semi che si ricavano ...

Condividi con un amico