Home » Benessere » Grandi, famosi e … malati!

Grandi, famosi e … malati!

Simpatica idea, quella del dottor Leonardo Noto che dal suo blog omonimo (leonardonoto.com) descrive in un escursus medico-storico tutti i malanni dei personaggi famosi. Perché se tutti noi sappiamo che Napoleone era nano, Re Giorgio VI balbuziente e Beethoven sordo… magari non sappiamo nulla dei disagi fisici o psichici di altri grandi che ammiriamo e studiamo come simboli del percorso umano. Ed essendo umani pure loro avevano di che curarsi!

Il dottor Noto ci informa, ad esempio, che probabilmente sia Leonardo Da Vinci che Michelangelo soffrivano di disturbo bipolare. Il che li rendeva irascibili o depressi in certi momenti, ma anche -nei periodi positivi- incredibilmente attivi e geniali, da cui il loro fortunato segno nel mondo. La Regina Vittoria era portatrice sana di emofilia, malattia che si manifesta principalmente nei maschi e che lei passò a buona parte dei suoi discendenti uomini! D’altro canto, re Giorgio III soffriva di porfiria un disturbo del metabolismo che comporta gravi sintomi, oltre a sbalzi di umore che lo facevano “sembrare pazzo”.

Noto ci fa viaggiare tra le cartelle cliniche di alcuni famosi americani: il milionario Rockefeller era un sociopatico, Roosvelt era un bambino fragile e sempre malato a cui era stato proibito ogni sport, altro che la guida di una nazione! Il presidente Nixon aveva un problema che accelerava la sudorazione con tutto l’imbarazzo che derivava da mani sempre umide e odori non proprio piacevoli! E ovviamente ora tutti conosciamo Stephen Hawking, il grande scienziato malato di SLA (o di una sua forma ancora sconosciuta) che oggi studia e comunica solo con lo sguardo. E Ronald Reagan aveva l’Alzheimer, anche se questo fatto poco lo toccò da presidente, dato che gli venne quando era già in pensione da tempo. Come a dire… dai, nessuno è perfetto.

admin

x

Guarda anche

Che cos’è il “ringiovanimento ovarico”

No, non è la nuova moda estrema del lifting ma per alcune donne è come ...

Condividi con un amico