Home » Benessere » Falsi miti sulla contraccezione, ginecologi nelle scuole

Falsi miti sulla contraccezione, ginecologi nelle scuole

Tabù, falsi miti sulla contraccezione, scarsa conoscenza delle malattie sessualmente trasmissibili: a parlarne ai giovani lombardi ci penseranno i ginecologi della Società italiana di contraccezione (Sic): con il patrocinio della Regione Lombardia, gli specialisti saliranno in cattedra nelle scuole per fare informazione. L’istituto apripista sarà il liceo scientifico Donato Bramante di Magenta, nel Milanese. Due gli appuntamenti in Aula magna: il primo il 15 aprile sulla fisiologia della riproduzione, il secondo il 21 sulla contraccezione e le infezioni sessuali. “Molto spesso i giovanissimi conoscono la sfera della sessualità solamente per sentito dire o attraverso il web, e raramente le ragazze vanno dal ginecologo – spiega Annibale Volpe, past president della Sic -. Ecco perché è specifico compito di noi ginecologi ‘metterci la faccia’ e incontrare personalmente le nuove generazioni”.

Durante il primo incontro si parlerà di fisiologia della riproduzione, perché “capire come siamo fatti e come funziona il nostro apparato riproduttivo è essenziale – sottolineano Volpe e Giovanni Grandi, ginecologo e membro della Sic – sia per programmare in maniera naturale e sana la nostra sessualità, sia per rispettare noi stessi e gli altri”. Nel secondo appuntamento il tema della contraccezione verrà affrontato da Franca Fruzzetti (Clinica ostetrica e ginecologica universitaria del Santa Chiara di Pisa), mentre di infezioni a trasmissione sessuale parlerà Francesco De Seta, ricercatore universitario presso l’Istituto di Clinica ostetrica e ginecologica dell’università di Trieste. Sul fronte del rischio infettivo, riflette De Seta, “in primis dobbiamo sensibilizzare i ragazzi sul problema dell’Hiv, ma non basta. Esiste un’ampia gamma di infezioni trasmesse quali clamidia, herpes, trichomonas, sifilide e altre ancora. Infezioni che rappresentano dei fattori predisponenti anche al virus dell’Hiv e che purtroppo possono avere conseguenze sulla salute, anche molto serie”.

admin

x

Guarda anche

Al via Maturità 2017, ecco le tracce della prova di Italiano

Al via oggi gli esami di maturità per circa 500 mila candidati. Si parte con ...

Condividi con un amico