Home » Benessere » Sesso: prendetelo senza perfezionismo

Sesso: prendetelo senza perfezionismo

I perfezionisti non sono felici. O meglio, lo sono quando ottengono il massimo obiettivo che si sono prefissi, ma per arrivarci soffrono tantissimo perché si “fustigano” continuamente. Nulla è mai abbastanza, tutto va sempre ripetuto, controllato, fatto e rifatto. Immaginate questo atteggiamento -già pesante di suo- durante un rapporto sessuale. O peggio, IMPOSTO al partner durante il rapporto sessuale. Un disastro!

Il perfezionismo come definizione consiste in “sforzarsi di raggiungere l’impeccabilità, la perfezione, impostando standard eccessivamente alti per la prestazione.” ma anche nel “fare valutazioni eccessivamente critiche e ad essere preoccupati per le valutazioni negative”. Uno studio condotto su 366 persone, tutte donne, di età compresa tra i 17 e i 70 anni, ha valutato il peso del perfezionismo autonomo o imposto durante il sesso. La donna di solito accetta le richieste del partner, ma quando questi impone una maniera perfezionista a letto essa reagisce con ansia e dolore durante il rapporto, che spesso fallisce, innescando un senso di colpa che riattiva tutto il circolo vizioso.

Il risultato è una percezione negativa di sé e lo svilupparsi di problemi ansiosi che si riflettono sul corpo dando vita a vere disfunzioni sessuali. Se il perfezionismo non è imposto ma autonomo, il problema si pone in termini diversi. La delusione che arriva dal non aver avuto un rapporto perfetto porta a disturbi nel raggiungimento dell’orgasmo che possono anche qui minare la sintonia di coppia. Resta da vedere cosa causa nell’uomo questo perfezionismo che a quanto pare è molto sentito, dato che nel maschio l’ansia di prestazione è uno dei problemi più pesanti della buona o cattiva sessualità.

admin

x

Guarda anche

Che cos’è il “ringiovanimento ovarico”

No, non è la nuova moda estrema del lifting ma per alcune donne è come ...

Condividi con un amico