Home » Benessere » Superambulatori sempre aperti, presto in tutto il Paese

Superambulatori sempre aperti, presto in tutto il Paese

Alcune regioni italiane, come il Veneto, lo facevano da tempo. In tutto sono 800 le aggregazioni di professionisti della medicina già attive in Italia ma con la nuova intesa Stato-regioni si spera di estendere questa nuova pratica a tutto il Paese. In cosa consiste? In ambulatori aperti 24 ore su 24, con medici sempre disponibili e divisi per turni. In questo modo, l’assistenza al cittadino sarà continua ma senza sfruttare i medici oltremisura.

Li hanno battezzati “superstudi” e saranno ambulatori collegati con le guardie mediche, con cui coopereranno, dove il servizio viene fornito tutti i giorni, festivi compresi, per 16 ore continuate. I professionisti che si alterneranno in questi centri medici sono diversi e tutti in grado di fare accertamenti, diagnosi, esami specialistici. Saranno disponibili anche quando, per ferie o altri motivi, i medici di famiglia o quelli di turno negli ospedali non potranno aiutare i propri pazienti. Inoltre, un database comune renderà i dati clinici del paziente facilmente accessibili da parte di chiunque lavori in queste realtà.

In alcuni ambulatori i medici lavoreranno in gruppo, in altri saranno in due o uno soltanto. Quel che conta è che il cittadino trovi sempre una porta aperta in caso di emergenza o di consulti dell’ultimo minuto. Grazie ai turni verranno coperte anche quelle fasce orarie che di norma sono bloccate (la pausa pranzo, le prime ore del mattino) e le consultazioni potranno anche avvenire via internet, così se uno degli specialisti è assente, il collega potrà collegarsi con lui via skype e presentargli i problemi del paziente lì presente.

admin

x

Guarda anche

Rischio autismo aumenta con nonna fumatrice

Il rischio autismo si potrebbe ereditare dalla nonna fumatrice. A sostenerlo è una ricerca condotta ...

Condividi con un amico