Home » Benessere » L’antica lotta cinese che oggi è medicina per tutti

L’antica lotta cinese che oggi è medicina per tutti

Forse li avete visti anche voi, nei parchi delle vostre città, questi gruppi di cinesi (ma non solo) che sembrano muoversi al rallentatore e sembrano un pugno di matti. In realtà, invece, stanno facendo qualcosa di fantastico e non solo per il corpo, anche per la mente. Si chiama SHAOLIN, Patrimonio Immateriale dell’UNESCO, questa antica forma di combattimento cinese divenuta negli anni una sorta di “danza meditativa” e oggi quasi una cura medica.

I benefici di questa pratica si sviluppano su tre livelli: fa bene al fisico perché rafforza e tonifica i muscoli; aiuta la mente perché rilassa il cervello e allena la memoria e il senso di orientamento; e poi è curativa perché riesce ad annullare anche dolori molto forti come mal di schiena, cervicale ed emicranie.
Per i cinesi, che li praticano da più di mille anni, gli esercizi e gli allenamenti Shaolin sono la base del benessere che si insegna con le arti marziali (Wu), ma anche di quello che deriva dalla meditazione (Chan) e dell’osservanza della medicina tradizionale (Yi). Fa parte della famiglia del Kung Fu che, contrariamente a quanto crediamo noi europei, non è solo lotta violenta ma anche una filosofia di vita importante che si realizza con 300 esercizi -tra statici e dinamici- per raccontare in una sola volta benessere fisico e spirituale. Per chi fosse interessato, ci sono due giornate in cui lo Shaolin diventa anche un po’ italiano. Oggi, 8 maggio, a Roma al centro Nuova Fiera padiglioni 9 e Palcoscenico, da mezzogiorno in poi. E il 4 giugno a Milano, Parco Esposizioni Novegro, da mezzogiorno in poi. Due “festival d’Oriente” che vi aiuteranno a conoscere meglio questa pratica e ad affezionarvi al punto che non vorrete abbandonarla più.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché gridare “Ahi !!” fa bene alla salute

Due università, una a Singapore e una in Spagna, hanno di recente rispolverato la tortura… ...

Condividi con un amico