Home » Benessere » Nuova Terapia Intensiva Neonatale al S.Anna di Torino

Nuova Terapia Intensiva Neonatale al S.Anna di Torino

Nuova Terapia Intensiva Neonatale per i bimbi di Torino, all’ospedale S.Anna. Nuova, altamente tecnologica ma anche ecologica e accessibile, permetterà ai genitori di restare accanto ai loro neonati 24 ore su 24, partecipando con in medici alle terapie di cura dei piccolini. Ventotto nuovi posti e sistemi di accoglienza all’avanguardia, renderanno meno pesante il soggiorno di tutti.

Costata 2,5 milioni grazie alle raccolte di beneficienza ottenute dalla Fondazione “Crescere Insieme al S.Anna” onlus, con la quale collaborano lo Juventus Football Club, Fiat Group, Crai, Fondazione Sandretto, Ascom, e altre aziende e gruppi torinesi. E alla inaugurazione, ieri, non potevano mancare tutti i benefattori, primi su tutti il presidente della Juve Andrea Agnelli, il presidente di Fca ed Exor John Elkann con la moglie Lavinia Borromeo.
Scherzando un po’ i medici -la cui fede calcistica non sarà mai rivelata!- hanno dichiarato che “La Juve è stata la nostra ostetrica” anche perché l’impegno della squadra bianconera, pluricampione d’Italia, è manifesto da molti anni. Grazie ai loro fondi, qui sono già nati più di 7.000 bimbi e tanti sottopeso sono sopravvissuti al periodo in incubatrice. Oggi, con la nuova terapia intensiva, si spera di triplicare! Situato su un’area di 750 metri quadrati e dotato di un impianto fotovoltaico che la rende autosufficiente dal punto di vista energetico, il reparto (al 4° piano) offre apparecchiature moderne e adatte ai neonati, poco invasive e silenziose.

admin

x

Guarda anche

Niente intervento se l’anestesista è donna

Non occorre essere di fede islamica o cittadini di Paesi dalla mentalità antica per fare ...

Condividi con un amico