Home » Benessere » Agente turistica italiana si ammala di malaria in Africa

Agente turistica italiana si ammala di malaria in Africa

Fino a pochi giorni fa si parlava di paura. Alessia Fossati, manager turistica di 37 anni per la “Francorosso”, si trovava al lavoro in una struttura turistica della Tanzania quando si è sentita male. La diagnosi era chiara: malaria. Normalmente la malaria è curabile, ma in certe condizioni quelle punture di zanzara possono avere conseguenze molto pesanti. Portata d’urgenza in Egitto, in un ospedale del Cairo, la ragazza versava in gravissime condizioni.

I parenti hanno sempre tenuto informati amici e familiari tramite Facebook. Alessia ha una sorella che vive alle Hawaii e che segue la vicenda con costanza, mentre i genitori sono partiti subito per la capitale egiziana. Numerosi i messaggi di incoraggiamento per la giovane donna che amava i viaggi e il lavoro con i turisti. Le notizie di oggi sono già più positive: “Le sue condizioni stanno migliorando velocemente. La nostra mamma l’ha vista e le ha parlato. Grazie a tutti per l’amore e il supporto nei nostri confronti” scrive la sorella.
La malaria in Africa è ancora un problema pesante, mentre in Europa è facilmente affrontabile. Certamente è una malattia che lascia addosso strascichi per diversi anni e per questo anche se Alessia guarisse completamente dovrebbe sottoporsi sempre a controlli e stare attenta, in futuro, ai luoghi che sceglierà per svolgere il proprio lavoro. Tutti però si augurano che possa superare presto questa brutta avventura e tornare a danzare felice, come la ritraggono le foto sul web.

admin

x

Guarda anche

Svezzamento, come preparare il brodo vegetale

Come raccomandato dagli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, al compimento dei 6 mesi i bimbi ...

Condividi con un amico