Home » Benessere » Salute, cresce l’interesse per la medicina alternativa

Salute, cresce l’interesse per la medicina alternativa

Viene chiamata “alternativa”, “non convenzionale” o “complementare”: sono tanti i modi con cui si fa riferimento alla medicina “non ufficiale”: secondo i dati elaborati da Dottori.it – il portale che offre la possibilità di scegliere e prenotare visite mediche con oltre 40mila specialisti e conta circa 300mila visitatori al mese – le ricerche di specialisti in medicina complementare rappresentano il 5% del totale, con una crescita del 15% in un anno. Pur essendo ancora in corso l’iter per il riconoscimento della scientificità di queste discipline, e per il loro eventuale inquadramento nel novero delle professioni previste nel Sistema Sanitario Nazionale, è evidente un interesse da parte degli italiani nei confronti di questo ambito della medicina. Tra le figure più ricercate, gli osteopati: sul totale delle richieste, rappresentano circa il 35%, con un aumento del 32% registrato in un anno. Seguono gli specialisti in omeopatia, che lavorano sull’alterazione dell’equilibrio psicofisico (25%), i naturopati (17%) e i chiropratici (12%).

In coda agopuntori, ayurvedi, fitoterapeuti e omotossicologi. Ma chi è e quali esigenze ha il paziente che punta a una consulenza di medicina alternativa? A prevalere sono le donne (63% del totale) – gli uomini sono la maggioranza solo quando si tratta di cercare un chiropratico – e gli italiani di età compresa tra i 35 e i 44 anni. Il maggior numero di ricerche arriva dalle città del nord e del centro Italia. “L’esercizio di queste medicine e pratiche non convenzionali, che affiancano la medicina ufficiale ma non la sostituiscono – spiega Paolo Bernini, ad di Dottori.it – è comunque un atto medico, e come tale è di esclusiva competenza e responsabilità del professionista sanitario. La scelta dello specialista più idoneo per i propri problemi rappresenta, quindi, un momento fondamentale per il paziente, che deve poter essere certo di relazionarsi con esperti del settore”.

admin

x

Guarda anche

Omeopatia: possiamo fidarci?

C’è una sorta di “guerra” tra chi usa la medicina omeopatica e chi quella tradizionale. ...

Condividi con un amico