Home » Benessere » Un fungo allucinogeno aiuterà contro la depressione

Un fungo allucinogeno aiuterà contro la depressione

NIENTE BATTUTINE FACILI, per favore. Non si parla di una “canna” che vi manda nel “trip” dell’allegria… si tratta di scienza vera. Il fungo da cui si parte è allucinogeno, non ci sono dubbi, ma le sue sostanze si utilizzano con criterio e con moderazione. In particolare la psilocibina che potrebbe far da base agli antidepressivi del futuro.

Lo rivelano i ricercatori dello Imperial College di Londra, in collaborazione con colleghi del King’s College di Londra e del Royal London Hospital. In un esperimento condotto su 12 pazienti in cura per crisi depressive, l’utilizzo orale di farmaci a base di psilocibina avrebbe migliorato in tutti i soggetti i sintomi, già dopo 7 giorni. Nel giro di tre mesi, cinque di loro erano del tutto guariti. Il problema era che gli altri ripresentavano gli stessi sintomi di prima. Segno questo che occorre ancora più studio e soprattutto un campione più vasto di persone.

Perché su alcuni gli effetti sono immediati e su altri no? Perché su alcuni si mostrano nel lungo tempo e in altri mai? La psilocibina punta ai recettori della serotonina nel cervello, però ha una struttura chimica diversa dagli altri antidepressivi. Agisce rapidamente e cancella in un attimo i sintomi, ma mentre alcune persone ritrovano il buonumore per sempre, in altre l’effetto svanisce dopo poco e la depressione torna a farsi sentire. E’ su queste differenze che si deve puntare lo studio futuro, perchè la strada tracciata pare quella giusta per trovare un farmaco adatto ma bisogna avere la certezza di lavorare su una soluzione importante e non su un palliativo.

admin

x

Guarda anche

Sangue artificiale: adesso è realtà

Se ne parlava da moltissimo tempo, non tanto per sostituire quella grande azione generosa che ...

Condividi con un amico