Home » Benessere » Rivalutare lo stress. Fa bene al cervello (ma senza esagerare)

Rivalutare lo stress. Fa bene al cervello (ma senza esagerare)

E se provassimo a rivalutare lo stress? Rimane sempre vero e confermato che in eccesso fa male, che se si superano i limiti si rischia grosso sia a livello emotivo che fisico, ma è anche vero che lo stress è “movimento” cerebrale e quindi ginnastica che alla fine può anche aiutarci a mantenere la mente giovane. Essere impegnati ci mantiene elastici, ci aiuta a velocizzare il movimento delle cellule e quindi non può mai essere qualcosa di negativo.

Il riferire tutti i problemi allo stress non sempre ha un fondo di verità. Uno studio condotto all’Università del Texas su 330 persone sane ha evidenziato anche i suoi vantaggi. I soggetti avevano una età compresa tra i 50 e gli 89 anni, sono stati sottoposti a test fisici e mentali e a diverse interviste prima, durante e dopo, e i risultati sono stati che le persone con moltissimi impegni, anche leggermente stressanti, avevano un cervello più attivo e con prestazioni quasi da ventenni. Riuscivano ad elaborare le informazioni in modo più rapido e preciso, avevano ottima memoria e ottima capacità di concentrarsi.

Il cervello accoglie gli impegni, anche quelli rapidi e continui, come una sfida. E le sfide lo mantengono in buona salute. Certo però non si deve esagerare. Impegnarsi oltre le proprie forze, tener testa a troppi impegni senza mai un attimo di respiro rischia di influenzare negativamente anche le nostre ore di riposo e quindi anche la salute del cervello. Il cervello lavora cercando di risolvere piccoli e grandi problemi in continuazione. Ma quando i problemi si fanno davvero troppi anche lui va in tilt. Quindi benvenuto allo “stress” leggero, se rientra nei limiti del nostro “saper fare”. Ma attenzione a non andare troppo oltre. Quando ci sentiamo stanchi, quando vediamo che si “perdono colpi”, quello è il momento di fermarsi e dire basta.

admin

x

Guarda anche

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico